Spesometro 2018 con crediti d'imposta: ecco i codici tributo, al via la compensazione

Credito d'imposta adeguamento tecnologico spesometro e lipe dal 1° gennaio 2018

Spesometro 2018 con crediti d'imposta: ecco i codici tributo, al via la compensazione

Spesometro 2018 con crediti d'imposta: a chi spetta?

Il 2018 si apre con importanti novità dal punto di vista fiscale: la risoluzione numero 2/E varata dall' Agenzia delle Entrate introduce la possibilità di utilizzare il credito d'imposta per l'adeguamento tecnologico in compensazione presentando il modello F24 in via telematica dal 1 gennaio di quest'anno.

Il suddetto credito spetta ai soggetti in attività nel 2017, purché nell'anno precedente a quello in cui il costo per l'adeguamento tecnologico è stato sostenuto, abbiano realizzato un volume d'affari non superiore a 50.000 euro.

Nella Risoluzione l'Agenzia delle Entrate ricorda che entrambi i crediti d'imposta sono utilizzabili esclusivamente in compensazione a decorrere dal 1° gennaio 2018.

Viene riconosciuto un ulteriore credito d'imposta, di 50 euro, qualora, sussistendo i medesimi presupposti finora richiamati, i contribuenti abbiano esercitato, entro il 31 dicembre 2017, anche l'opzione per la trasmissione telematica dei corrispettivi.

Secondo quanto riportato dal Quotidiano telematico dell'Agenzia delle Entrate FiscoOggi.it, il credito di imposta è pari al 40% delle spese sostenute ed ammissibili a fronte di un massimale annuale, per ciascun beneficiario, che è pari a 300 mila euro.

Altre Notizie