Zermatt, neve blocca turisti: 171 euro per trasporto in elicottero

20180109_122409_A442DB83

Maltempo: Svizzera, parte treno carico turisti da Zermatt

Oggi migliaia di turisti, sembra circa 13mila, sono rimasti bloccati a Zermatt, una nota località sciistica in Svizzera, a causa delle forti nevicate.

Il villaggio di Zermatt non è minacciato dalle valanghe ma le piste da sci e le vie per gli escursionisti rimangono chiuse. Le autorità stanno trasferendo i turisti che lo hanno richiesto in altre località via elicottero, ma non si tratta di una evacuazione di massa. La notizia è stata confermata dall'ufficio turistico del luogo che ha reso noto che "non c'è motivo di farsi prendere dal panico e l'atmosfera è rilassata".

Gli oltre due metri di neve depositatisi negli ultimi due giorni hanno letteralmente bloccato ogni tipo di comunicazione che la città dei VIP, Zermatt, potesse avere con le aree limitrofe. Il pericolo di valanghe è stato portato al grado "molto forte" (quinto grado su una scala di 5) in questa regione e nelle valli attorno a Visp. Una cinquantina di centimetri di neve è attesa nella giornata a 2000 metri di altitudine.

Identica la situazione in molte valli della zona: erano nove anni che il Canton Vallese non viveva simili complicazioni dovute al maltempo. Il grado 5 riferito al rischio di valanghe dovrebbe mantenersi probabilmente fino a domani. "Ma la situazione non è drammatica", ha precisato Stoebener.

Il vento e la nebbia rendono impossibile anche il sorvolo delle regioni interessate, le sole zone in cui è stata ordinata l'evacuazione sono in pianura. Il pericolo di valanghe e scoscendimenti non interessa solo le valli. "Piove fino a circa 2.000 metri per cui bisogna attendersi valanghe di neve bagnata in altitudine", precisa ancora Stoebener.

Il rischio di colate di fango e frane è aumentato, tanto da causare la chiusura preventiva di numerose strade. Altre strade sono chiuse nel resto del cantone.

Altre Notizie