Accusa di plagio per 'La Forma dell'Acqua' di Guillermo del Toro

Un geniale Del Toro negli abissi dell’Eros

Accusa di plagio per 'La Forma dell'Acqua' di Guillermo del Toro

Ma soprattuto, Guillermo Del Toro come affronterà la cerimonia degli Oscar 2018 con una causa così importante che incombe sulla sua testa?

Bufera sul film "La forma dell'acqua" del regista Guillermo del Toro, pellicola tra l'altro favorita ai prossimi Oscar. Un grandissimo successo, anche e soprattutto in sala, che gli ha consentito di ottenere la candidature a ben tredici premi agli Oscar 2018. Secondo David Zindel, nel film si ritrovano "lampanti somiglianze troppo grandi per poter essere ignorate" con Let Me Hear You Whisper, il racconto scritto dal padre e divenuto film nel 1969 e nel 1990. Zindel ha denunciato Guillermo Dal Toro, la Fox e il produttore del film Daniel Kraus, accusandoli di avr copiato il film da una commedia scritta dal padre di Zindel, Paul, dal titolo "Lasciami sentire il tuo sussurro". "Ma a pochi giorni dalla notte di gala più importante del cinema mondiale, il regista di "Crimson Peak" e "Il labirinto del fauno" deve fare i conti con la denuncia di plagio avanzata dallo scrittore e drammaturgo David Zindel, che afferma che "La forma dell'acqua" non sia un lavoro originale". Lo scrittore ha chiesto che vengano bloccate le proiezioni future e che gli venga riconosciuta una parte dei ricavi. Secondo Stanleybet.it, il film di del Toro è favorito a 1.75, seguito da "Tre manifesti a Ebbing", Missourì a 1.85 e "Lady Bird" a 12.00. "È una storia che avevo in mente da quando, a sei anni, ho visto Julie Adams nel Mostro della laguna nera" dice del Toro, ricordando il giorno in cui il produttore Daniel Kraus gli "ha parlato di una storia simile". Del Toro dal canto suo non ha mai nascosto le fonti delle sue ispirazioni e ha più volte ribadito che film su animali da laboratorio liberati ce ne sono moltissimi: "non sono idee intercambiabili o equivalenti" ha però detto e de "La forma dell'acqua" ha aggiunto: "E' così tante cose, così tanti colori".

Nel mirino di Zindel c'è anche lo studio Searchlight di Fox, che respinge seccamente le accuse: "Sono prive di fondamento e arrivano in coincidenza con il ciclo di voto dell'Academy Award per mettere sotto pressione lo studio a patteggiare rapidamente".

Altre Notizie