Allegri esalta Sarri: "Sono merito suo i numeri di questo Napoli"

Allegri

Allegri

C'è da fare i complimenti ai ragazzi e alla Fiorentina che ci ha messo in difficoltà. Ma in Champions e in Tim Cup sì. Douglas Costa è pronto, ma non credo partirà dall'inizio. Le parole del tecnico bianconero su Sarri, che aveva paragonato il campionato italiano alla Bundesliga, con la Juventus nel ruolo del Bayern: "I numeri dicono che il Napoli è una grande squadra, che sta facendo grandissime cose e macina record su record". Dispiaceva prendere goal, per me andava più rivisto il fallo, il dubbio era quello. Vincere non è facile: "il Napoli ha concentrato tutte le forze sul campionato, sono usciti dalle altre competizioni, quindi per noi è una sfida nella sfida, sfidare noi stessi e raggiungere il settimo Scudetto che sarebbe un risultato impensabile".

Complici i problemi fisici di Dybala, Cuadrado e Douglas Costa, sembra finalmente essere arrivato il momento di Federico Bernardeschi. Ci vuole voglia e determinazione per nuove vittorie, quelle vecchie passano. Però anche difendendo si fa bene. Le partite non sono tutte uguali non puoi andare a cento all'ora, nel primo tempo non abbiamo subito molto oltre al palo, nel secondo due uscite di Gigi, Sapevamo la forza della Fiorentina per cui era la gara dell'anno, si è giocato nel modo giusto, abbiamo attaccato quando si doveva attaccare, abbiamo giocato bene, creato gol e abbiamo fatto tanti punti, il Napoli sta correndo e vediamo che farà domani.

Sapete condurre come volete le gare. "È segno di concentrazione e maturità, ma anche di lucidità".

"E' una squadra di giocatori meravigliosi e professionisti". E' la quarta trasferta in sei partite, è tosta e anche domenica è fuori. "Dobbiamo pensare solo a domani, perché per uscire da Firenze con i tre punti bisogna fare una partita seria, poi ci riposeremo, recupereremo e penseremo al Tottenham".

Altre Notizie