Androni Sidermec: mercoledì il vernissage ad Arona, domani al Trofeo Laigueglia

Corsa aperta a diversi scenari su un percorso selettivo

Androni Sidermec: mercoledì il vernissage ad Arona, domani al Trofeo Laigueglia

È il ciclista ventisettenne trentino ad aver vinto la cinquantacinquesima edizione della corsa ciclistica d'apertura per professionisti che oggi ha visto al via 140 corridori di 22 diverse squadre. Poco dopo il via è nata la fuga che ha caratterizzato i primi 150 km di corsa: protagonisti il francese Julien El Fares (Delko Marseille KTM Provence), il danese Audun Flotten (Team Virtu Cycling) ed il toscano Francesco Bettini (D'Amico Utensilnord).

Il trentino ha gareggiato per i colori della Nazionale italiana, che ha così bissato il successo dello scorso anno con l'altro azzurro Fabio Felline.

Inizialmente il gruppo tiene a bagnomaria i tre attaccanti, poi lascia loro la possibilità di guadagnare oltre otto minuti di vantaggio.

Il primo a cedere è stato Bettini, poi Flotte. Al posto d'onore Paolo Totò (Sangemini-Mg K Vis), mentre a completare il podio è stato Matteo Busato (Wilier Triestina - Selle Italia). Cominciate le asperità, il gap si restringe: sul Capo Mele perde contatto Bettini, sul Testico resta in testa il solo El Fares a tenere duro sul plotone guidato dagli uomini della Ag2R La Mondiale e della Androni - Sidermec. Sulla Colla Micheri, successivamente ad un attacco di Moreno Moser (nazionale italiana), sono in undici ad avvantaggiarsi: assieme al corridore della Astana troviamo Mattia Cattaneo, Marco Frapporti, Francesco Gavazzi e Fausto Masnada (Androni Giocattoli); Clement Chevrier, Silvan Dillier, Hubert Dupont, Quentin Jauregui e Mickael Cherel (AG2R); Simone Andreetta (Bardiani - Csf). Ai battistrada, lungo la prima ascesa della salita di Colla Micheri, si è aggiunto proprio Moreno Moser.

All'ultimo giro si decide la corsa, con l'attacco di Moser a cui nessuno riesce a rispondere.

Negli ultimi tre chilometri di gara il trentino ha fatto il vuoto alle sue spalle e da solo è andato a tagliare il traguardo.

Moreno Moser dà spettacolo e si aggiudica meritatamente il Trofeo Laigueglia 2018. Paolo Totò vince la volata degli inseguitori precedendo Busato, Bagioli, Gavazzi, Asgreen, Combaud, Thalmann, Hermans e Masnada.

Altre Notizie