Fatture false azienda Brescia, sequestrati 14 milioni di euro

100 milioni di fatture per false ricerche di mercato copiate dalla rete

100 milioni di fatture per false ricerche di mercato copiate dalla rete

La vittima purtroppo non è la sola.

La guardia di finanza di Brescia ha eseguito un decreto di sequestro preventivo per un valore di oltre 14 milioni di euro, pari - secondo l'indagine - al profitto dei reati commessi.

Le Fiamme Gialle, coordinate nella fase d'indagine dalla Procura della Repubblica di Brescia, hanno contestato all'impresa l'utilizzo di false fatture il cui importo è di circa 8 milioni di euro. In realtà il materiale dei presunti studi di mercato e marketing, che accompagnava le bolle di pagamento, era fatto da altri e trovato in rete, come una tesi di laura venduta per 300mila euro o le slide didattiche realizzate dal docente di economia dell'ateneo di Modena e Reggio Emilia per i propri studenti. I finanzieri infatti hanno scoperto che i dossier indicati nelle fatture fittizie erano il plagio di materiale didattico già realizzato da altri soggetti estranei alla vicenda. Tale materiale era destinato ad uso di insegnanti/studenti universitari ovvero per corsi di formazione in materia di lavoro.

Altre Notizie