Francesca Cipriani lascia l'Isola? La naufraga a rischio 'uscita'

Isola dei famosi nuova eliminazione Francesca Cipriani dovrà abbandonare il programma

Isola dei famosi, nuova eliminazione: Francesca Cipriani dovrà abbandonare il programma?

La Cipriani doveva essere una dei testimoni da ascoltare in questi giorni ma la sua partecipazione al reality show, ambientato in Honduras, non le ha permesso la possibilità di deporre.

Come ben ricorderete, l'ex Pupa Francesca Cipriani ha partecipato in svariate occasioni alle famose cene di Arcore, nella dimora di Silvio Berlusconi. La showgirl, 33 anni, lanciata dal "Grande fratello", è tra i protagonisti del reality "L'isola dei famosi" e dal gradimento del pubblico è probabile che ci resti ancora per un pezzo. Men che meno si può attivare un'improbabile rogatoria internazionale per ascoltarla come testimone. "Con queste motivazioni, in sostanza, i pm Tiziana Siciliano e Luca Gaglio hanno dato parere negativo alla richiesta di processo abbreviato condizionato avanzata dal legale di Rigato, l'avvocato Corrado Viazzo.La richiesta è stata presentata nell'udienza preliminare davanti al gup Maria Vicidomini in uno dei filoni del caso Ruby ter, che vede imputato anche Silvio Berlusconi, e il giudice si dovrà esprimere il prossimo 26 marzo".

La ballerina Giovanna Rigato, presente anche lei alle serate e indagata in un altro fascicolo per tentata estorsione nei confronti di Berlusconi, ha richiesto l'abbreviato, che prevede lo sconto di un terzo della pena. Una maledizione che si è abbattuta sui componenti dell'Isola 2018 visto gli abbandoni di Chiara Nasti, Francesco Monte e l'ultimo il sensitivo Craig Warwick che si è rotto una gamba durante un drammatico incidente. Una richiesta diversa dalla linea tenuta finora dalle altre giovani, secondo l'accusa, stipendiate dall'ex Cavaliere per testimoniare il falso nei processi sul caso Ruby. Nel caso l'istanza venisse accolta dal gup - in seconda battuta l'imputata potrebbe anche chiedere e ottenere l'abbreviato semplice, non condizionato a deposizioni - si arriverebbe in tempi rapidi alla prima sentenza Ruby ter.

Il processo principale sul caso Ruby ter a carico di Berlusconi e di altre 23 persone, tra cui la stessa Karima El Mahroug, riprendera' invece il prossimo 7 maggio per attendere proprio la fine dell'udienza preliminare e, in caso di rinvio a giudizio degli imputati, la riunione dei filoni in un unico dibattimento. Una presunta nuova corruzione in atti giudiziari che sarebbe avvenuta a Milano e per questo i pm hanno chiesto e ottenuto nei mesi scorsi la restituzione degli atti prima trasmessi a Monza, Treviso e Pescara.

Oggi la difesa dell'ex Cavaliere, tuttavia, ha chiesto al gup che venga dichiarata la nullità di parte delle carte che devono tornare a Monza e Treviso.

Altre Notizie