Gattuso: "Orgoglioso di questi ragazzi, il Milan è casa mia"

Milan verso la Roma ballottaggio Cutrone Kalinic per guidare l'attacco rossonero

Milan Twitter

E se il settore giovanile era sembrato il bagno purificatore da cui ripartire, la chiamata in prima squadra era parsa più una mossa disperata che una scelta consapevole: il trucchetto della dirigenza per guadagnarsi la fiducia di una tifoseria in ebollizione, attraverso la promozione di uno dei giocatori più amati dalla piazza.

Ai microfoni di Milan TV il giovane nato a Perugia, ma di origini africane, ha così parlato dell'esperienza vissuta a San Siro: "Emozione molto grande, un sogno che si è realizzato". Poi quando si entra in campo, è tutto mentale. Non finito bene per il figlio minore di Leo...: "Ieri Lorenzo era abbacchiato, ma poi ha rifatto il derby nel salone con suo fratello e ha vinto. Successivamente ho chiamato i miei genitori". Poi cerco di entrare per primo nel riscaldamento per godermi il momento prima della gara, carica tanto, così come gli insulti negli stadi avversari: sono particolare in questo, ma è vero.

Il giornalista Fabio Santini ha rilasciato alcune dichiarazioni nel corso del Processo di Biscardi provando ad anticipare le mosse ci mercato di alcuni tra i principali club del campionato italiano: "Il Milan si sta guardando intorno ed è pronto a sferrare a breve l'affondo decisivo per Strinic e Federico Chiesa". I rossoneri non sbagliano l'approccio, la Samp forse si, è un po' molle la squadra di Giampaolo e contro questo Milan non si può regalare nulla sul piano dell'intensità. Insieme a Messi, sono i due fuoriclasse per eccellenza. Il Var, invece, ha giustamente annullato un gol di Bonucci (fuorigioco) sul finire del primo tempo, restando inoperoso per l'intera ripresa, dominata dal Milan più di quanto avesse fatto nel primo tempo.

Subito un'occasione per Bonaventura che però impatta debolmente, al minuto 6′ è rigore per il Milan, tocco di mano volontario di Murru in area, dal dischetto si presenta Rodriguez ma Viviano devia in angolo. "Magari, qualche dubbio di tifare Milan gli viene.".

Le prime parole di Bonucci: "Sto alla grande. Finalmente ci siamo, siamo tornati a vincere e abbiamo creato un gruppo: gran merito va dato al mister, che dal primo giorno ha saputo creare entusiasmo". Siamo contenti ma con la testa dobbiamo essere già a giovedì perché non sarà una partita scontata. "I risultati adesso si vedono". Sognare non costa nulla ma bisogna sempre tenere i piedi per terra.

Altre Notizie