Il Pg della Cassazione: "Spada deve rimanere in carcere"

Il Pg della Cassazione:

Il Pg della Cassazione: "Spada deve rimanere in carcere"

A Ostia c'è la mafia. Le motivazioni della decisione di oggi della Suprema Corte dovranno essere depositate entro un mese. È questa la tesi sostenuta dalla Suprema Corte di Cassazione che ha respinto il ricorso presentato dalla difesa di Roberto Spada, rinchiuso nel carcere di massima sicurezza a Tolmezzo per aver aggredito con una testata il giornalista Daniele Piervicenzi e il filmaker Edoardo Anselmi della trasmissione 'Nemo' della Rai lo scorso 7 novembre 2017.

A Spada sono contestate le accuse di lesioni e violenza privata aggravate dal metodo mafioso: soprattutto contro la configurabilità dell'aggravante di aver agito con il metodo mafioso si sono concentrati, senza successo, gli sforzi difensivi per alleggerire la sua posizione.

Il sostituto pg della Cassazione Luigi Orsi chiede di confermare la custodia cautelare in carcere, per i reati di lesioni personali e violenza privata, con l'aggravante del metodo mafioso. Attualmente Spada si trova detenuto nel carcere di massima sicurezza di Tolmezzo, in Friuli.

Spada è stato infatti coinvolto nell'operazione 'Eclissi' della Procura di Roma che ha fatto arrestare 32 appartenenti al clan.

Altre Notizie