Ligue 1, Digione-Nizza: Balotelli zittisce i razzisti e viene ammonito

Tutti con Mario Balotelli, senza se e senza ma.

Occasione che gli verrà concessa da Gigi Di Biagio, nominato ct della Nazionale fino a giugno, quando verrà scelto poi quello che sarà il tecnico che dovrà portare l'Italia ai prossimi europei. L'attaccante del Nizza è protagonista di un nuovo episodio di razzismo nel corso della sfida valida per la 25ª giornata di Ligue 1 che la squadra di Favre stava disputando a Digione, dove ha perso per 3-2. L'attaccante al rientro negli spogliatoi, a fine primo tempo, avrebbe ricevuto degli insulti razzisti da parte di alcuni tifosi sugli spalti, rimediando anche un cartellino giallo da parte dell'arbitro per aver "provocato", a suo dire, il pubblico di casa, mentre - a detta del Nizza - era stato il giocatore ad essere stato insultato dal tifo di casa. Balotelli viene spesso provocato dai tifosi che gli rivolgono insulti d'ogni tipo: l'ultima volta, infatti, è accaduto contro il Bastia il 21 gennaio del 2017. Il post che Balotelli pubblicò sui propri social è il seguente: "Ho una domanda per voi francesi: è normale che i tifosi del Bastia facciano i versi della scimmia e gli "uh uh" per tutta la partita e nessuno della commissione disciplinare dica nulla?" Allora il razzismo è legale in Francia? Il calcio è uno sport incredibile, ma le persone come i tifosi del Bastia lo rendono orribile.

Altre Notizie