Monchi: Pallotta renderà la Roma vincente

Nessun rimpianto: Monchi e la cessione quasi obbligata di Salah

Monchi: Pallotta renderà la Roma vincente

Così alla trasmissione L'Originale, in onda questa sera su Sky Sport, il direttore sportivo della Roma Monchi parla dell'operazione che ha portato in estate Salah al Liverpool di Klopp ed ha inoltre aggiunto: "Alla fine possiamo arrivare a 50 milioni, ma in quel momento dovevamo vendere un calciatore".

Sulle gare di Champions League: "Ho seguito la Champions League, è stata una bella partita con un risultato insperato alla fine perché sembrava che il PSG avesse fatto meglio". Noi e il giocatore abbiamo ascoltato la loro offerta, ma non eravamo convinti al 100% e quindi non abbiamo fatto la doppia operazione.

Nella Roma calcistica, almeno nella stragrande maggioranza dei suoi rappresentanti, se dici Salah dici rimpianto. In quel momento avevamo bisogno di vedere, era un'opzione importante. E poi c'è il caso Neymar, che ha gonfiato all'inverosimile i prezzi e che rende la cifra spesa dal Liverpool quasi irrisoria, dando l'idea al tifoso giallorosso di aver svenduto l'egiziano per un tozzo di pane. Era necessaria per noi questa vendita, ora il prezzo sarebbe stato ancora più alto.

C'è stato un duello per Ounas? "Adesso sarebbe al livello di Messi e Ronaldo". E' vero che Abramovich ha bloccato tutto dopo la Sampdoria?"Noi abbiamo iniziato a parlare con loro di Emerson, poi è emersa l'interesse per Edin. Una volta che ci è arrivata l'offerta, noi l'abbiamo ascoltata e abbiamo fatto la nostra richiesta".

"Certo che sì, il direttore sportivo ha in mano il 70-75% delle entrate di una società". Se lui fosse andato via, l'attaccante non sarebbe stato Monchi. "L'Europa League? Per me è molto importante e non credo che il Napoli pensi di lasciarla fuori, perché permette anche di giocare la Supercoppa Europea". Non sono 42 milioni, non è così. "E' una trattativa comoda per noi".Sul ruolo del ceco ha aggiunto: "lui è una punta che può fare anche l'esterno". Magari, sono convinto che rimarrà qui per tanti anni.

Quanto è importante la nutrizione nel calcio? . Lo scorso anno i giocatori del Manchester United esultareperchè hanno vinto un trofeo importantissimo.

Come si è formato l'asse Siviglia-Italia? E' arrivato in finale di Coppa del Re e sta lottando per la Champions.

A che ora arriva nella palestra di Trigoria?

Erano altri tempi. In Spagna c'erano portieri non troppo alti, ero bravo nell'uno contro uno.

Nel frattempo, fa capolino la variabile più importante dell'intero lotto: il Fair Play Finanziario.

Che rapporto ha con Pallotta? "E' vicino alla società e alla squadra, la Roma che ha in mente è una Roma che vince e penso che alla fine arriverà a questo obiettivo". Ma l'importante è saperlo e, in qualche maniera, conviverci.

Altre Notizie