Omicidio Pamela Mastropietro, fermati altri due uomini: nigeriano bloccato a Milano

I carabinieri avrebbero fermato altre due persone nell'ambito delle indagine sull'orrenda fine di Pamela Mastropietro, il cui corpo è stato trovato fatto a pezzi in due trolley nelle campagne di Pollenza.

Un nigeriano di 27 anni è stato rintracciato dai carabinieri di Milano in stazione centrale su indicazione dei colleghi di Macerata. Al vaglio della polizia c'è la posizione di un uomo, un tramviere, che non è il marito come si era appreso in un primo momento. Le immagini delle telecamere di sorveglianza lo immortalano nel capoluogo marchigiano in compagnia della ragazza la mattina del 30 gennaio. Gli interrogatori sono in corso e si protrarranno per l'intera giornata. La seconda autopsia, infatti, non è stata in grado di sciogliere la riserva sulle cause del suo decesso, ma dalla quale sarebbero stati tratti gli elementi che hanno portato all'individuazione di due nigeriani da interrogare.

Altre Notizie