Renzi in bicicletta per la sua campagna elettorale

Renzi in bicicletta per la sua campagna elettorale

Renzi in bicicletta per la sua campagna elettorale

Galleria fotografica "Noi abbiamo un programma che è molto diverso dagli altri". Così Matteo Renzi, questa mattina alle Cascine, prima di partire con militanti ed esponenti del Partito democratico nella biciclettata elettorale fino al parco dei Renai di Signa, su un percorso di circa 8 chilometri. Lo ha evidenziato Matteo Renzi stamani a Firenze parlando con i giornalisti mentre si apprestava a pedalare con la sua bici da corsa in una iniziativa elettorale che lo ha portato verso le periferie settentrionali della città. "Ma il reddito di cittadinanza significa 'non lavorate, paghiamo noi', e questa è una follia".

"La mia campagna elettorale è così, in mezzo alla gente nelle periferie, a ragionare, a discutere". All'iniziativa in bicicletta hanno partecipato una cinquantina di persone in bici, poi il gruppo è via via cresciuto. "Qualcuno ha dei dubbi, qualcuno è scettico, qualcuno ti dà una mano, però lo facciamo con un sorriso, una bicicletta e la voglia di ragionare". "Li estenderemo ad ogni figlio, per ogni mese, fino ai 18 anni".

ELEZIONI - Sul fronte elezioni, invece, "se non vince il Pd non è un problema solo per il Pd ma anche per l'Italia" ha detto il segretario dem. "Non sciupiamo questa occasione di ripartenza".

"Il futuro delle città passa dall'investimento che verrà fatto nei prossimi anni a tutti i livelli europei proprio nelle periferie". "Quando ero al governo abbiamo messo 2,1 miliardi sulle periferie". Renzi ha proseguito: "Se pensiamo ai tanti fenomeni di mancanza di integrazione che l'Europa ha conosciuto in questi anni vediamo che tanti di questi fenomeni nascono esattamente dalla mancanza di integrazione nelle periferie".

Altre Notizie