Sanremo, nella serata dei duetti esce fuori l'anima rock del Festival

Credits Getty Images

Credits Getty Images

In piena par condicio, in un festival senza brividi politici, in platea è atteso il leader della Lega Matteo Salvini, ma non nelle prime file, perché non può essere inquadrato; sul palco sale il governatore della Regione Liguria Giovanni Toti (Forza Italia) per premiare, come da tradizione, il trionfatore delle Nuove Proposte, ma non parla. Basti pensare che 500 mila persone hanno visto la serata di ieri in diretta sul web ( +40% sul 2017) e se si considerano le quattro serate, le visualizzazioni sono state due.

I due hanno rockeggiato alla grande cantando Il Tempo Di Morire di Battisti-Mogol. La serata di oggi sarà caratterizzata dal ritorno dei venti Campioni in gara che riproporranno le loro canzoni ma rivisitate con l'aiuto di un ospite: è la sera dei duetti, una lunga lista di artisti ad affiancare quelli in corsa per il podio. Ecco chi sono: Leonardo Monteiro, Mirkoeilcane, Alice Caioli, Ultimo, Giulia Casieri, Mudimbi, Eva e Lorenzo Baglioni.

Gianna Nannini e Piero Pelù sono i superospiti musicali della quarta serata che prevede come guest star Federica Sciarelli e il premio alla carriera a Milva. Nel lato A dell'LP troviamo Fiori rosa fiori di pesco, con la quale Lucio Battisti ha partecipato al Festivalbar del 1970, aggiudicandosi la prima posizione per la seconda volta consecutiva.

Attori sul palco per Luca Barbarossa (Anna Foglietta), per Ornella Vanoni, Bungaro e Pacifico (Alessandro Preziosi), per Renzo Rubino (Serena Rossi). Grande protagonista della serata è Pierfrancesco Favino, che si lascia andare in gag che movimentano il palcoscenico. Meno azzeccato è stato invece il commubio fra Giusy Ferreri e Roby Facchinetti e Riccardo Fogli.

A lui è stato riservato il compito di aprire la canzone leggendo la lettera che Antoine Leiris postò su facebook dopo la strage del Bataclan del novembre 2015 in cui rimase uccisa sua moglie, e che scrisse ai terroristi pronunciando la frase che dà il titolo al brano, "Non mi avete fatto niente".

Che cosa ha in più il trio Nek - Pezzali - Renga rispetto al duo Meta- Moro?

Annalisa ha chiamato accanto a sé Michele Bravi; Enzo Avitabile e Peppe Servillo ospitano gli Avion Travel e Daby Toure'; i Decibel hanno Midge Ure; Diodato e Roy Paci propongono Ghemon; affollamento per Elio e le Storie Tese con i Neri per Caso.

Un duetto femminile per Noemi che cantano "Non smettere mai di cercarmi" insieme all'inimitabile Paola Turci, seguiti "Rivederti" di Mario Biondi con Ana Carolina e Daniel Jobim.

Secondo voi chi vincerà il Festival di Sanremo 2018?

Altre Notizie