Sarri: "Abbiamo delle difficoltà numeriche ma vogliamo fare il salto di qualità"

Sarri: «Nel Napoli e intorno al Napoli si percepisce la fame di un successo in Italia»

Napoli, Sarri: "Milik mi deve dire di essere pronto e non l'ha fatto"

Maurizio Sarri in conferenza stampa alla vigilia di Napoli-Lipsia: "Dobbiamo trovare le motivazioni, dobbiamo pensare solo a questa partita senza inficiare il campionato". Abbiamo la sfortuna d'incontrare una squadra che m'ha entusiasmato, una formazione divertente. Abbiamo dei problemi numerici, siamo 18 con tre portieri. Può essere anche comprensibile, perché prima di diventare grandi in Europa bisogna riuscire a farlo in Italia. "Però a livello di mentalità bisogna cominciare subito". In porta ci sarà Gulacsi, mentre la cerniera difensiva sarà composta dal capitano, Orban, e Upamecano al centro, mentre sulle fasce ci saranno Lamer e Klostermann. Se ci sarà bisogno di un turno di riposo, meglio darlo in trasferta, così si risparmia lo stress del viaggio. "In questo momento, per me Gigi Sepe è un portiere che mi dà affidabilità e garanzie".

La partita secondo Sarri: "Dobbiamo accettare lo stress fisico che sicuramente arriverà dal match. Dal punto di vista mentale, invece, c'è bisogno di maggiore leggerezza".

Presidente del Consiglio, Papa, Scudetto o vincere l'Europa League? Giochiamo alle 21.05 di giovedì sera, rientriamo in campo dopo 60 ore.

"La partita contro la Lazio mi ha fatto vedere una squadra che dà gusto". Dobbiamo crescere, dobbiamo diventare grandi in Italia e grandi in Europa.

Milik e i possibili cambi: "È in netta crescita, però è anche giusto aspettarlo". Milik manca dai terreni di gioco dallo scorso 23 settembre, quando si infortunò al ginocchio negli ultimissimi minuti della partita di Ferrara contro la Spal. Spero che possiamo essere comunque competitivi, il mio obiettivo è quello, questo gruppo deve fare così il salto di qualità, non siamo riusciti a fare bene sia in campionato che in Champions. "La partita potrebbe essere scoppiettante, in Europa questo mi dà qualche dubbio in più".

Maggio: "Non so se è la squadra più forte, so che sono arrivati tanti giocatori forti in questi anni e un allenatore che li ha amalgamati per farli esprimere al meglio".

Altre Notizie