Saviano. Viveva incatenato al letto, arrestati i genitori

039;Ndrangheta

Orrore a Saviano: genitori e sorella lo tenevano incatenato tra letto e armadio

Una scena riprovevole quella che si sono trovati davanti i carabinieri della compagnia di Nola a Saviano, cittadina nella provincia di Napoli: dopo aver fatto irruzione, dietro segnalazione, in un appartamento del luogo, i militari dell'Arma, in camera da letto, hanno scoperto un 36enne legato al letto e all'armadio da alcuni lucchetti, con le caviglie tenute insieme da una pesante catena.

Sul posto sono intervenuti il personale del 118 che ha subito dato le prime cure del caso al giovane trovato segregato in una stanza, legato da 2 lucchetti alle caviglie che lo bloccavano, da un lato al letto e dall'altro ad un grosso armadio. Approfondimenti sono in corso per accertare se il disabile percepisse una qualche forma di sostentamento finanziario. I militari parlano di 'una condizione di assoluto degrado e di estreme condizioni igieniche'.

Fermata la coppia di genitori - padre e madre rispettivamete di 63 e 60 anni - e la sorella della vittima, una donna di 35 anni.

I tre sono tutti disoccupati e incensurati ed ora dovranno rispondere di sequestro di persona aggravato e maltrattamento in famiglia. "In sostanza - ha detto ancora il capitano Degli Effetti - quello a cui abbiamo messo fine e' stato anche causato da ignoranza e poverta'".

Altre Notizie