Serie A, Pioli dopo Fiorentina-Juve: "Guida doveva andare a rivedere"

Serie A, Pioli dopo Fiorentina-Juve:

Serie A, Pioli dopo Fiorentina-Juve: "Guida doveva andare a rivedere"

Ad esempio, per restare sul campo di Firenze, la squadra di Pioli dimostra di poter dominare l'avversario per lunghi tratti, lo costringe alle corde, lo spaventa e meriterebbe ben altro premio che lo 0-2 finale. Al rientro in campo, la Fiorentina riparte con la stessa fiducia e lo stesso atteggiamento offensivo di fine prima frazione. La squadra di Pioli, però, questa sera non ha nulla da rimproverarsi.

I viola, sono partite con il turbo, aggressivi, hanno giocato in totale pressing sui bianconeri frastornati.

Veretout 6,5: Sedotto da Guida, abbandonato dal VAR, era già pronto a trasformare il calcio di rigore assegnato nel primo tempo e poi revocato con l'ausilio della tecnologia.

Allegri schiera un 4-3-3 con l'ex viola Bernardeschi in attacco insieme a Higuain e Mandzukic.

Giocata o deviazione quella di Alex Sandro? In sostanza, con le due squadre schierate a specchio con il 4-3-3, i viola s'impossessano del centrocampo sfruttando precisi movimenti di Benassi, Badelj e Veretout. In difesa Astori e Pezzella centrali con Milenkovic e Biraghi esterni davanti a Sportiello.

Subito Juventus pericolosa, con Marchisio che fa partire una conclusione dalla distanza: nessun problema per Sportiello, che blocca a terra centralmente. Dopo 3' di consultazioni Guida si consulta col Var Fabbri e annulla il rigore per un precedente fuorigioco di Benassi. Nelle partite così equilibrate, i dettagli fanno la differenza. "Abbiamo fatto lavorare la Juve tanto ma quando si piazzano sotto è difficile fargli gol". Alex Sandro? A parte che eravamo a inizio del primo tempo... dalla panchina l'unico dubbio è che ci fosse un fallo. All'11' Bernardeschi - fischiatissimo dai suoi ex tifosi - prima si procura una punizione e poi la trasforma nell'uno a zero. Se avevo pensato al gol dell'ex? "Proprio per questo siamo qui a parlare di un 2-0, ci vuole più attenzione, cura e precisione nei particolari". Cosa mi ha detto Higuain? La Viola prova a reagire e lo fa con una combinazione all'interno dell'area tra Chiesa e Simeone, con la sfera che giunge poi dalle parti di Thereau, ma in questo caso è tempestivo Buffon ad intervenire con i piedi. A un quarto d'ora dal termine esce Bernardeschi, al suo posto dentro Bentancur.

Altre Notizie