Sky, Pugnalin: 'Prenderemo i diritti della Serie A'

Pugnalin: La Serie A continuerà ad essere trasmessa sui nostri canali

I diritti tv di Mediapro premiano il Napoli. In arrivo una pioggia di milioni per De Laurentiis

Noi anche stavolta compreremo i diritti della Serie A da chi avrà l'obbligo giuridico di venderli ai broadcaster. Siamo l'operatore con maggiore esperienza e interessati a partecipare alla vendita dei diritti. Una grande azienda deve sempre avere un piano B. Ma le assicuro che, se le regole saranno uguali per tutti, questo non servirà.

Fatti, numeri, commenti e scenari dopo l'assegnazione dei diritti tv della serie A di calcio per il prossimo triennio. C'è, intanto, un'altra novità in merito.

"Era difficile per noi prendere tutto quando ci si offriva poco, soprattutto in termini di esclusiva". La conoscenza di Sky di questo mercato ha fatto sempre prendere decisioni molto razionali. "Ci è stato chiesto di superare i limiti di sostenibilità e a quel punto abbiamo fatto, logicamente, un passo indietro". Come si legge in una nota, l'assemblea della Lega ha verificato che l'offerta spagnola pari a 1.050.001.000 euro (un miliardo, 50 milioni e 1.000 euro a stagione) è superiore al prezzo minimo previsto dal bando e conseguentemente procederà alla comunicazione all'Autorità garante della concorrenza e del mercato dell'assegnazione dei diritti tv. Sul futuro però il gruppo si è disponibile a collaborare con gli spangoli di Mediapro: "La nostra azienda opera comprando diritti. Aspettiamo di vedere nei prossimi mesi se e in che modo verranno aggiudicati a Mediapro". "Ci aspettiamo il 'Terzo Bando': Mediapro è un broker di diritti, quindi dovrà proporsi ai diversi broadcaster". È un po' come il "gioco dell'oca": alla fine si deve tornare sempre al punto di partenza cioè agli operatori, tra cui Sky.

Finalmente possiamo dirlo, dopo tanti giorni in cui vi abbiamo raccontato di brutte sorprese o tremende notizie, ecco arrivare una buona nuova per tutti gli abbonati a Sky Sport e Calcio. "Ma siamo certi che tutto si svolgerà regolarmente, visto che la Lega ha un Commissario, e che sono coinvolte almeno due Autorità in temi di rilevanza europea".

La partita per i diritti dei prossimi tre campionati di Serie A è tutt'altro che chiusa.

"Siamo estremamente lieti che BT e Sky continueranno a mostrare la Premier League e i nostri club come una parte così importante della loro offerta", ha dichiarato Richard Scudamore, presidente della Premier League.

Altre Notizie