Spagna, partita truccata: tra gli indagati c'è anche Caicedo della Lazio

Partita truccata in Spagna, spunta il nome del laziale Caicedo

Liga: combine Levante-Saragozza, Felipe Caicedo nella lista degli indagati

Secondo quanto rivelato con dovizia di particolari da Marca in edicola oggi, e riportato da Gazzetta.it, c'è anche il laziale Felipe Caicedo nella lista di 41 persone indagate nell'ambito del maxiprocesso legato a Levante-Saragozza, partita di Liga giocata nella stagione 2010-2011 e da tempo finita nel mirino degli inquirenti per un presunto caso di combine. Il quotidiano spagnolo Marca ricostruisce i fatti nei dettagli. La vittoria del Saragozza - terzultimo - sul campo del Levante già salvo causò un terremoto: in Segunda division scivolò il Deportivo ma quel successo ebbe uno strascico giudiziario quando Javier Tebas viene eletto presidente della Liga e decide di andare fino in fondo alla questione denunciando e pretendendo che si faccia chiarezza sull'episodio. L'accusa degli inquirenti è che il Saragozza abbia versato nelle loro tasche (e in quelle dei dirigenti) un totale di quasi un milione di euro per vincere la partita e conquistarsi la permanenza in Liga. Tra le prove, la notevole differenza nelle spese dei giocatori da un'estate all'altra. Segnale evidente, secondo gli investigatori, che avessero contanti da spendere. Sarebbero 9 i giocatori che hanno ricevuto denaro, tra cui Gabi, capitano dell'Atletico Madrid allora al Saragozza, Ander Herrera oggi al Manchester United, il centravanti del Girona (ex Reggina) Stuani che fece gol per il Levante.

Caicedo non figura nella lista dei nove giocatori che avebbero incassato denaro, ma è nel registro degli indagati come persona a conoscenza dei fatti. Il caso era stato inizialmente archiviato, ma negli ultimi giorni è stato riaperto, con tanto di richiesta di pena: due anni di carcere per ogni giocatore coinvolto nella combine e sei di squalifica dall'attività agonistica.

Altre Notizie