Vaccini. Lorenzin: "Non ci saranno proroghe alla scadenza del 10 marzo"

Antivaccinismo dietro i NO VAX c'è Business secondo il Ministro Lorenzin

Vaccini. Lorenzin: "Non ci saranno proroghe alla scadenza del 10 marzo"

C'è un business dietro a tutto, anche dietro ai NO-VAX. A un mese esatto dalla 'deadline', il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, ribadisce con fermezza la posizione del Governo: entro il 10 marzo bisognerà procedere con le vaccinazioni degli iscritti alla scuola dell'obbligo. "Paure assolutamente illogiche - ha aggiunto - vengono strumentalizzate da gruppi di interesse, da tutti quelli che vogliono vendere una medicina che non esiste".

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni. "La prima grande sfida che avete come generazione - questo il messaggio del ministro rivolto alla platea di studenti - è di riappropriarvi del valore della scienza". Sì, perché c'è un business dietro a tutto e se non si riesce a comprendere che la salute ha bisogno di un dato oggettivo, chiunque potrà venire a raccontare favole su ogni cosa.

Ricordiamo che tutte queste vaccinazioni sono gratuite. "Pensiamo a quelli che non possono fare la profilassi per motivi medici", ha affermato la ministra a Trieste durante la presentazione della lista di Civica Popolare. "Una volta che questa cultura sarà vostra avremo uno strumento critico straordinario".

"ANCHE IO HO AVUTO ANSIA PER I MIEI FIGLI" "Io ho due bambini di due anni e mezzo, due gemelli, che sono nati prematuri". Ha spiegato la Beatrice Lorenzin. "Una bufala - ha ribadito il ministro - che costava un miliardo di euro su malattie incurabili perche' un programma televisivo, Le Iene, faceva uno show tutti i giorni dicendo che questa terapia era una speranza per i malati". "La legge tuttavia prevede che se i bambini sono stati prenotati per fare la vaccinazione dopo il 10 marzo, basterà che i genitori presentino copia della prenotazione". Proprio come il comunicatore di massa Davide Vannoni, il quale ha elaborato il metodo Stamina, privo di validità scientifica per guarire da malattie neurodegenerative.

Altre Notizie