Armato rapina coppia in auto poi violenta la ragazza

Violenta le figlie per tre anni arrestato padre 45enne

Armato rapina coppia in auto poi violenta la ragazza

Lui è stato picchiato, pestato a sangue. Un giovane 22enne studente universitario e la sua ragazza di 19 anni sono stati aggrediti con un'arma da un immigrato che secondo la giovane aveva un accento sudamericano. La studentessa milanese che ha subito violenza, è stata ricoverata presso la clinica Mangiagalli del capoluogo meneghino, che al suo interno ha una sezione specificamente dedicata al trattamento di persone che sono state vittime di violenze e abusi.

L'uomo è stato, quindi, arrestato dalle forze dell'ordine della stazione di Pianura che lo hanno raggiunto nella sua abitazione a Licola, in seguito ad un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal GIP del tribunale di Napoli. Minacciati con un'arma, un coltello o forse una pistola. Dunque l'uomo è fuggito rubando la Fiat Punto della coppia.

Le due vittime sono state soccorse dai carabinieri della compagnia Monforte, che hanno raccolto la loro denuncia.

Le violenze sono accadute in fondo a via Chopin, in zona Ripamonti, nell'area sud di Milano, dove, il 4 giugno del 2015, si era consumata una rapina analoga con stupro ai danni di una coppia.

Tredici anni fa gli assalitori si mossero in branco: cinque ragazzi romeni di cui due minorenni, fermati in poche ore dai poliziotti della Squadra mobile. La ragazza, terrorizzata, per evitare di essere picchiata ancora più violentemente la ragazza, in più occasioni, si era vista costretta ad assecondarlo nell'avere rapporti sessuali, in un clima di ansia e paura.

Altre Notizie