Astori, esequie a Firenze e poi ritorno a casa per la sepoltura

Pioli che gesto in memoria di Astori! Convoca l'intero organico della Fiorentina

Pioli che gesto in memoria di Astori! Convoca l'intero organico della Fiorentina

Conclusi i funerali di Davide Astori, nella basilica di Santa Croce: all'uscita del feretro la folla in piazza ha intonato l'inno della Fiorentina e sono stati accesi fumogeni viola. "La vita ci è tolta dalla morte come una rapina". La società viola ha rinnovato il contratto al calciatore anche per la prossima stagione, decidendo di devolvere i soldi alla fidanzata e alla figlioletta del capitano, Vittoria. Non chiedetemi quindi ragioni per capire, argomenti per giustificare, motivi per essere consolati. Il primo pensiero è andato alla famiglia di Davide, alla sua compagna Francesca Fioretti e alla loro bambina Vittoria, di appena due anni. Tra le autorità presenti alle esequie il ministro dello Sport, Luca Lotti. Tra i più commossi Buffon e Barzagli. Lo ha affermato il cardinale Giuseppe Betori, arcivescovo di Firenze, aprendo la cerimonia funebre. "Queste virtù noi riconosciamo in Davide - ha aggiunto - e per questo lo salutiamo in questo luogo". Ha iniziato così Milan Badelj il ricordo del compagno e capitano della Fiorentina, morto domenica. La squadra è stata accolta da un lungo applauso che si è levato dalla piazza già gremita di migliaia di persone. Una vasta rappresentanza del mondo del calcio si è ritrovata a Firenze per l'ultimo saluto al capitano della Fiorentina. Litigiosa e polemica, Firenze è anche una città che sa amare in modo straordinario.

Tanti striscioni all'esterno della Basilica Santa Croce di Firenze, la comunità fiorentina si è unita come un grande stadio, striscioni e bandiere per Asto, come veniva chiamato. All'interno della Basilica anche il sindaco di Firenze Dario Nardella e il presidente del Consiglio regionale della Toscana Eugenio Giani.

Altre Notizie