Chi è il raccattapalle della Roma colpito da Ferreyra dello Shakhtar

Chi è il raccattapalle della Roma colpito da Ferreyra dello Shakhtar

Chi è il raccattapalle della Roma colpito da Ferreyra dello Shakhtar

La spinta di Facundo Ferreyra al raccattapalle a bordocampo, poi sanzionata con un'ammonizione dall'arbitro, non ha avuto conseguenze gravi per il giovane raccattapalle inciampato oltre i cartelloni pubblicitari. Il tutto è accaduto sotto gli occhi dei tifosi della Tribuna Tevere che hanno immediatamente richiamato l'attenzione dei giocatori della Roma, che si sono scagliati contro l'argentino. Solo del ghiaccio sul ginocchio e un po' di dolore alla mano all'uscita dall'Olimpico per il giovane protagonista di questa storia, che ringraziando tutti ha colto la 'palla al balzo' per perdonare Ferreyra. Il ragazzo ha un nome: si chiama Matteo Cancellieri, ha 16 anni ed è un attaccante esterno degli Under 16 giallorossi, pupillo di Bruno Conti.

Grazie a tutti coloro che si sono preoccupati.

La Roma ha battuto lo Shakhtar Donetsk conquistando i quarti di finale di Champions League per la prima volta dal 2007-2008. Questo il messaggio del 16enne pubblicato su Instagram: "È stato solo un gesto di rabbia incontrollata da parte del giocatore. È un essere umano anche lui".

"Mi voglio scusare per la mia reazione con un raccattapalle nel corso del match. Ho avuto l'opportunità di scusarmi personalmente a fine partita - scrive su Instagram - ma vorrei estendere le scuse a tutti i giallorossi a cui auguro buona fortuna in Champions". Insomma, il giovanissimo Cancellieri ha dimostrato più maturità dell'esperto Ferreyra.

Altre Notizie