Costacurta: "Ancelotti ha aperto alla panchina della FIGC, ma è sotto contratto"

Nazionali

Nazionali

Abbiamo ascoltato e studiato, credo fosse necessario per capire le tante dinamiche. "Ha aperto alla panchina della nazionale, ma è sotto contratto". "Sapevamo quello che volevamo fare, ora sappiamo cosa possiamo fare". E' ora di prendere delle decisioni: "nei prossimi quindici giorni qualcosa uscirà, e allora ci saranno i primi problemini", le parole dell'ex difensore centrale del Milan e dell'Italia a margine della conferenza stampa di presentazione del palinsesto delle attività per le celebrazioni del 120esimo anniversario della Federcalcio.

Non poteva mancare un chiaro riferimento all'arduo lavoro che attenderà Luigi Di Biagio in vista dei prossimi impegni della Nazionale, chiamata a riscattarsi, seppur in amichevole, nelle prossime sfide contro Inghilterra ed Argentina: "La Nazionale ha preso tempo e nel frattempo valuterà il lavoro Di Biagio - continua Ancelotti -. Il fatto che Costacurta sia vicecommissario non mi impedisce di parlargli, lo sentivo anche prima".

"Fino ad aprile non ci saranno novitàsul ct. Ancelotti?". " Tanti tecnici italiani hanno dato segno di disponibilità per la panchina azzurra - ha spiegato ancora Costacurta - Le nazionali giovanili ultimamente hanno sempre ottenuto grandi risultati e gli allenatori che potrebbero arrivare sanno che c'è materiale su cui lavorare". E i messaggi dal campionato dicono che è iniziata una nuova era per i giovani. Non è quello il problema, serve dare la possibilità ai giovani delle categorie inferiori di crescere.

Oltre Ancelotti, però, i nomi dei possibili candidati alla panchina azzurra non sono pochi e si va da Conte a Mancini allo stesso Di Biagio. Ci sono 3 allenatori e mezzo che sono lì a dimostrare quanto sono bravi i tecnici italiani. Il percorso di Di Biagio e Ancelotti è diverso? Ct federale? Sono usciti ottimi allenatori, ma non c'è una strada migliore dell'altra, sono valide entrambe.

Altre Notizie