L'autonomia degli Apple Watch potrebbe migliorare con i microLED

Apple sviluppa in casa i display con tecnologia MicroLED

Apple al lavoro sui display microLED. L'utilizzo su Apple Watch è al momento utopia

Responsabile del progetto sarebbe proprio Lynn Youngs, già responsabile delle forniture dei display per iPhone e iPad.

Nelle mire della Mela ci sarebbe il MicroLED, una tecnologia persino superiore a quella di tipo OLED attualmente utilizzata sia per gli smartphone che per i Tv di fascia alta.

Sarebbero gli stessi pixel dello schermo - qui organizzati secondo una matrice di LED microscopici - a emettere luce in modo autonomo, senza cioè bisogno di retroilluminazione.

Secondo il sito americano in un laboratorio vicino al suo quartier generale Apple avrebbe messo a punto una serie di schermi basati su tecnologia microLED, modelli di prova per verificare stabilità e qualità prima di dare vita alla produzione di quello che può essere un componente vitale per molti prodotti.

Mentre si delinea, settimana dopo settimana, lo scenario degli iPhone che conosceremo in questo 2018, un dato interessante conferma le voci che circolano ormai da un bel pezzo sulla lineup decisa da Apple.

L'avvio di un nuova unità produttiva in California andrebbe a completare il quadro: Apple, spiega ancora Bloomberg, starebbe lavorando in via sperimentale su una tiratura limitata di display MicroLED, in attesa che costi e dinamiche produttive ne consentano la diffusione commerciale.

A rompere gli indugi ci ha pensato a inizio anno Samsung con la presentazione di The Wall, un prototipo di Tv MicroLed caratterizzato da un gigantesco schermo modulare da 146 pollici.

Nonostante tutti questi indizi la pista iPad rimane quella più realizzabile visto che Apple si è mossa molto ultimamente per richiedere alcune certificazioni riguardo un nuovo modello di tablet, che come i suoi predecessori arriverà nelle versioni WiFi e WiFi + 4G.

Nel 2014 Apple ha acquisito LuxVue, azienda specializzata nello sviluppo di display MicroLED.

Altre Notizie