Sciopero generale giovedì 8 marzo: gli orari di autobus, metropolitana e treni

Dalle 13 alle 17, invece, a incrociare le braccia - per decisione di Cgil, Uil e Unica - saranno i dipendenti Enav di tutti gli aeroporti d'Italia.

"Il servizio regionale, suburbano, aeroportuale, così come la lunga percorrenza di Trenord - l'avviso di Trenord - potrebbero subire ritardi, variazioni e cancellazioni".

Giovedì 8 marzo 2018, le OO.SS. USB Lavoro Privato, USI Lavoro Privato e Cobas del Lavoro Privato unitamente a Orsa Ferrovie e CUB Trasporti (queste ultime due dalle 9 alle 17) hanno proclamato uno sciopero da mezzanotte alle 21. I treni rispetteranno le fasce di garanzia 6-9 e 18-21: i convogli che viaggiano nelle due finestre orarie circoleranno per questo motivo regolarmente.

Alle 8.45, invece, potrebbe iniziare la "serrata" di autobus, tram e metropolitane Atm. L'agitazione è prevista dalle 8.45 alle 15 e dalle 18 al termine del servizio.

Come se non bastasse, diverse linee di superficie cambieranno il loro percorso per permettere l'afflusso e il deflusso degli spettatori da San Siro. Resterà chiusa per motivi d'ordine pubblico anche la fermata metro Duomo, dalle 10 alle 18: si teme per la presenza massiccia dei tifosi inglesi.

Guai in vista anche per Trenitalia e Nuovo trasporto viaggiatori - l'azienda che gestisce i treni ad alta velocità di Italo -. Viaggeranno i treni rientranti nelle suddette fasce protette e compresi nella lista dei "Servizi Minimi Garantiti" la cui visualizzazione è possibile attraverso il link treni garantiti. A protestare, infine, saranno anche i tassisti, con le auto bianche che dovrebbero fermarsi dalle 8 alle 22.

"Pur condividendo le ragioni di fondo dell'iniziativa - ha spiegato Pietro Gagliardi, delegato taxi dell'unione artigiani di Milano -, l'intera categoria non ha aderito al fermo, sia perché non autorizzato, sia proprio per consentire alle donne di muoversi liberamente in città in modo sicuro nella giornata internazionale a loro dedicata". Lo sciopero al momento non crea disagi: è quanto sostiene Atm a proposito delle ricadute a Milano dello sciopero generale contro la discriminazione di genere e contro ogni forma di violenza maschile lanciata dalla rete Nonunadimeno e appoggiata da alcuni sindacati di base.

Non solo sciopero e rischio blocco dei mezzi, però.

Il primo - organizzato dalle sigle studentesche - partirà alle 9.30 da Largo Cairoli al grido di "Lottomarzo sta arrivando".

Altre Notizie