Valentino Rossi: "Io e la Yamaha siamo pronti, vogliamo vincere"

Maverick Vinales 23 anni  Getty Images

Valentino Rossi: "Io e la Yamaha siamo pronti, vogliamo vincere"

Tante sono le aspettative che gravitano intorno al pilota di Forlimpopoli, che nelle ultime stagioni si sta dimostrando il degno successore di Valentino Rossi in qualità di primo rappresentante del tricolore nel campo motociclistico. Domenica si parte alle ore 12:40 con il Warm Up mentre allo scoccare delle ore 17:00 ci sarà la tanto attesa gara che si preannuncia scoppiettante e ricca di emozioni. Il pilota della Yamaha arriva a questo appuntamento dopo una stagione in cui ha dato tutto, ma non ha ottenuto i risultati che ci si aspettava. "Sono decisamente soddisfatto del feeling che ho raggiunto con la moto durante le ultime tre sessioni di test - ha detto ancora il romagnolo, secondo quanto riporta il team Ducati -".

Valentino Rossi si proietta con ottimismo all'inizio della stagione di MotoGp, al via nel weekend con il Gran Premio del Qatar a Losail. Venerdì sera a Losail si riapriranno le danze con le prime prove libere, sotto i riflettori del #qatar si ripartirà come è oramai consuetudine dal GP in notturna. Lo spagnolo, vincitore di quattro titoli iridati negli ultimi cinque anni, ha impressionato per costanza di rendimento, riuscendo spesso ad essere il più veloce sia sul giro secco che - e questo è ciò che più conta - nel passo gara. La M1 2018 ha mostrato una buona competitività ma solo in determinate condizioni, cioè quelle a gomme fresche. Ma siccome Marc va con la Honda non significa che ho intenzione di venire con una Honda.

L'Aprilia si presenterà invece ai nastri di partenza con Aleix Espargaro e Scott Redding, piloti che potranno contare anche sul nuovo motore presente proprio dal fine settimana a Doha. Si ritorna a gareggiare a Losail nella nuova stagione del Motomondiale: sarà importante per i piloti partire al meglio per trovare subito la forma giusta e guadagnare qualche punto pesante in classifica. Bisognerà poi vedere chi tra i team clienti riuscirà ad inserirsi, e lo stesso vale per Suzuki, Aprilia e Ktm: difficile fare una previsione per queste squadre, che però cercheranno di sicuro di scombussolare i piani alle tre "big". Il round del Qatar è unico rispetto agli altri del calendario e siamo consapevoli che non è uno dei più facili per noi.

Altre Notizie