Volley: addio a Bebeto, ct dell'Italia campione del mondo del 1998

Volley addio a Bebeto

Fonte Screenshot tratto da Youtube

L'ex tecnico della nazionale italiana e di quella brasiliana di pallavolo, ex presidente del Botafogo e attuale direttore Amministrazione e Controllo dell'Atlético-MG, Paulo Roberto Freitas, meglio conosciuto come Bebeto de Freitas, è morto all'età di 68 anni per un infarto fulminante. Nel totale della sua avventura azzurra ha guidato la nazionale in 71 gare collezionando 52 vittorie e 19 sconfitte. Nel mondo del calcio ha ricoperto dal 1999 al 2001 la carica di presidente dell'Atletico Mineiro e dal 2003 al 2009 del Botafogo.

Bebeto aveva iniziato ad allenare dopo una buona carriera da palleggiatore: alle Olimpiadi del 1984 aveva vint l'argento con la nazionale brasiliana, poi arrivò in Italia dove allenò vari club e la nazionale. Tornato a Belo Horizonte era diventato assessore allo Sport nel governo cittadino. Questi sono stati i risultati ottenuti da Bebeto alla guida dell'Italia: la medaglia d'oro alla World League del 1997, una medaglia di bronzo agli Europei del 1997 e la medaglia d'oro ai Mondiali del 1998. Bebeto ha avvertito il malore fatale proprio all'interno del centro tecnico dell'Atletico Mineiro, a Belo Horizonte, dopo aver presenziato alla conferenza stampa di presentazione della sezione di football americano dell'Atletico Mineiro. Come giocatore di pallavolo, infine, Bebeto ha vinto 11 campionati consecutivi a Rio de Janeiro e ha giocato nella nazionale verdeoro alle Olimpiadi del 1976 a Montreal.

Altre Notizie