Assegno di ricollocazione: al via le domande

Disponibile l'assegno di ricollocazione

A regime l'Assegno di Ricollocazione

L'assegno consiste in un importo da utilizzare presso i soggetti che forniscono servizi di assistenza alla ricerca di lavoro; chi lo riceverà potrà scegliere liberamente l'ente da cui farsi assistere.

Doppia partenza per l'assegno di ricollocazione.

L'Assegno di Ricollocazione (AdR) è uno strumento che aiuta la persona disoccupata a migliorare le possibilità di ricollocarsi.

La platea dei potenziali destinatari è stata recentemente ampliata, coinvolgendo i beneficiari del Reddito di Inclusione e i lavoratori coinvolti nell'accordo di ricollocazione nelle ipotesi di cassa integrazione guadagni per riorganizzazione aziendale o crisi.

La richiesta si puo fare online registrandosi sul sito dell'ANPAL .

Si ribadisce che l'Assegno di ricollocazione non è una somma di denaro destinata alla persona ma è un buono (voucher) per ricevere un servizio di assistenza intensiva alla ricerca di occupazione da parte di un Centro per l'Impiego o di un'agenzia per il lavoro accreditata. L'ente lo ottiene solo a risultato raggiunto.

E' finalmente entrato in azione l'assegno di ricollocazione, la misura che consentirà a determinati disoccupati di ottenere l'assegno di importo massimo fino a 5.000 euro. È la stessa Agenzia nazionale per le politiche attive a dare la notizia, con un annuncio pubblicato sul suo sito internet, insieme alle.

Altre Notizie