Candide Renard: "Stuprata nel reality". La denuncia. L'accusato smentisce

Herve Renard Morocco

Gettyimages

Pioggia di scandali e polemiche su "Koh-Lanta- Le combat des héros", reality-show francese simile alla nostra "Isola dei Famosi" in onda sul canale televisivo TF1.

Candide Renard, 21enne figlia del ct del Marocco Harvè: "sono stata stuprata durante il reality Koh-Lanta".

La giovane, secondo quanto riportato dal quotidiano Le Parisien, ha denunciato di essere stata vittima di violenza sessuale di notte, tra il quarto e il quinto giorno di riprese. Come vuole il format, sbarcati nel sud Pacifico i naufraghi vip "lottano" per aggiudicarsi un montepremi di 100mila euro.

Al momento, il conduttore dell'edizione 2018, Denis Brogniart, sotto choc [VIDEO], non ha rilasciato dichiarazioni in merito al presunto episodio di violenza sessuale e non ha commentato la scelta della produzione. La questione, esplosa dopo appena quattro giorni dall'inizio delle riprese, avrebbe suscitato grande sgomento in tutto il web. A confermare la notizia ai media francesi è stato proprio suo padre, Hervé Renard, allenatore di successo e vincitore della Coppa d'Africa nel 2012 come ct dello Zambia e nel 2015 alla guida della Costa d'Avorio. Anche gli altri concorrenti, nel frattempo, hanno dovuto preparare le valigie per rimpatriare definitivamente.

Il diretto interessato ha subito smentito (l'identità non è stata svelata) e ha già annunciato che prenderà le vie legali contro la ragazza. Lo show era già caduto nell'occhio del ciclone nell'edizione 2013, quando un concorrente morì per un arresto cardio-circolatorio che lo colpì durante una serie di prove in Cambogia.

Altre Notizie