"Devo assistere la mamma malata": insegnante smascherato, era in vacanza a Dubai

In permesso con la 104

Dipendente pubblico non lavora per assistere la madre disabile, ma era a Dubai: beccato

I finanzieri hanno denunciato il protagonista della vicenda per truffa aggravata ai danni dello Stato. A scoprire che il dipendente pubblico era in vacanza negli Emirati arabi con i propri famigliari sono stati i militari della guardia di finanza di Erba, nel Comasco. Ma un dipendente di un istituto scolastico del Comasco si trovava in realtà in vacanza a Dubai con la famiglia. L'uomo, se dovessero essere accertate le sue responsabilità, entra così di diritto nel novero dei cosiddetti "furbetti della 104", che utilizzano impropriamente una legge utile ed espressione di avanzato senso civico. L'uomo infatti era in permesso dal lavoro, servendosi della legge 104, che permette di svolgere meno ore lavorative giornaliere e di usufruire di tre giorni mensili di assenza giustificata, per prendersi cura di familiari disabili. Resta da capire se lo stesso insegnante abbia truffato lo stato solamente in questa occasione, o se la brutta abitudine si sia verificata anche in precedenti assenze, sempre mascherate da Legge 104.

Una notizia che ha lasciato l'amaro in bocca al dirigente scolastico Ripamonti: "La bidella in questione era di ruolo presso la sede di Longone dal 2016 - ha commentato - siamo sorpresi perchè sapevamo di questa situazione con la madre e dei permessi che prendeva per assisterla, ma non chiedeva spesso di averli, si organizzava bene".

Altre Notizie