Gp Spagna, Marquez vince a Jerez e va in vetta

MotoGP, GP Spagna: numeri, curiosità e statistiche su Jerez

MotoGP, GP Spagna. Le parole dei piloti HRC Honda, Marquez: "Dovi grande avversario, continuerò così"

Pedrosa dal canto suo aveva optato per una traiettoria estremamente stretta e non per una staccata lunga, quindi in curva era più veloce del binomio Ducati, ma ci è arrivato troppo tardi.

Sorpresa Cruthclow sul circuito di Jerez de la Frontera.

In casa Ducati prosegue la trattativa per il rinnovo di Andrea Dovizioso. Più indietro Vinales, che ha oscillato tra la nona e la dodicesima posizione (+0.900) ed al momento sarebbe escluso dalla Q2. È l' abissale distanza dalla prestazioni del compagno e la paga presa spesso anche dai ducatisti clienti: colpi bassi che raccontano la storia di un pilota ancora incapace di comprendere la Rossa. Un tema del giovedì è stato anche quello del mercato, dopo l'annuncio che il francese Johann Zarco per le prossime due stagioni sarà un pilota Ktm.

Segnali di crescita per Jorge Lorenzo, lo spagnolo del team Ducati è il primo della seconda fila girando in 1'37 " 969, strappando il quarto tempo migliore al campione del mondo Marc Marquez che gira in 1'37 " 977.

Dall'ottavo, il padrone della gara è uno soltanto, ma dietro di lui fervono le Ducati e l'Honda di Jorge che non vuole rinunciare alla gloria, sotto il sole dell'Andalusia. "Se non riuscissimo a trovare una soluzione con questo team è ovvio che dovremmo valutare le altre, ecco perché Andrea ha detto che tutto è possibile". "Ad Austin è andata bene, ma mi sono sentito a mio agio anche nella seconda parte delle gare in Qatar e in Argentina".

Il progetto è molto evoluto negli anni restando sempre fedele solo al sistema di distribuzione desmodromica. "Il problema è che le Honda, purtroppo, sembrano molto in forma". La potenza massima è decisamente ai vertici anche se la rossa non è più così nettamente più rapida delle moto rivali come accadeva qualche anno fa. Il pilota di Tavullia, comunque nei primi per un largo tratto di gara, accusò un'eccessiva usura delle gomme, finendo solo 10°. Chi temo di più domani? Oltre un certo livello, ancora adesso, di calcoli non se ne possono fare molti e bisogna insistere con le prove.

Altre Notizie