Juve, Marotta: "Donnarumma no, Perin forse. Dybala non si tocca"

Mattia Perin

Sportitalia - Perin-Juve: scelta rischiosa. Napoli, non sciolti dubbi tra Leno e Rui Patricio

Un tifoso chiede quale è l'unicità di Allegri: "L'allenatore oggi deve essere bravo a gestire la squadra, non solo creando un metodo di lavoro ma badando alla psicologia. Quello di ieri è stato sicuramente il più difficile e quando le difficoltà sono tante si assapora un gusto migliore". Marotta ricorda la sfida col Madrid con tutto il codazzo di polemiche: "Devo dire che il Real è superiore e si accinge a rivincere la Champions. Futuro? Secondo me smetterà". "La nostra intenzione è avere due grandi portieri, perché con gli impegni che abbiamo non si possono avere due giocatori di differente valore".

In numero uno del club rossoblù sembra la prima scelta della Juventus e lo è per un motivo ben preciso: la Juventus infatti, per la prossima stagione, vuole due portieri di livello per sostituire il numero uno.

Dybala sarà un punto fermo della squadra del futuro: "L'obiettivo della società è quella di creare sempre un mix tra giovani e meno giovani con l'obiettivo di vincere. Mandzukic? Siamo felici di lui, dovrà capire se ha voglia di continuare con noi ma credo proprio di sì".

"La pratica va chiusa: siamo qui per chiudere la pratica stasera. Sarei favorevole all'estensione del Var anche ad altri aspetti ma lasciando inalterata la centralità dell'arbitro". "Noi ci siamo sempre detti favorevoli alla video assistenza agli arbitri - ha aggiunto - Non elimina tutti gli errori, siamo ancora nella fase di sperimentazione e mi auguro che l'Ifab dia il via libero definitivo".

Altre Notizie