Rapinatore punta pistola contro bambini: mamma estrae arma e lo uccide

Ha estratto l'arma e sparato al 21enne che aveva minacciato mamme e bambini. Il 12 maggio, in borghese, era con sua figlia e altre madri all'uscita della scuola 'Ferreira Master' di Suzano, a San Paolo.

L'incredibile scena è avvenuta in Brasile ed è stata immortalata da alcune telecamere di sorveglianza [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui, Ladyblitz - Apps on Google Play]: il rapinatore ha tirato fuori una pistola ma Katia Sastre, 42 anni, non ha perso il sangue freddo: quando ha visto che l'uomo impugnava l'arma nonostante davanti a dei bambini, anche lei ha tirato fuori la sua, sparandogli e mettendolo fuori combattimento in pochissimi istanti. Il rapinatore, infatti, è morto poche ore dopo in ospedale.

Katia Sastre si è poi avvicinata al rapinatore, allontanando la sua pistola con dei calci.

Voleva rapinare una famiglia con i bambini, ma non sapeva che in strada c'era una mamma poliziotto fuori servizio. Le donne si era presentate all'ingresso della scuola elementare dei figli per un evento di celebrazione della festa della mamma che si sarebbe tenuta domenica, quando, improvvisamente, è apparso il malintenzionato armato di pistola.

Elivelton Neves Moreira è stato poi soccorso e portato in ospedale, dove però è morto in seguito alle ferite inferte dalla poliziotta. Le immagini hanno fatto il giro del mondo in pochissimo tempo. Il coraggio della donna è stato premiato dal governatore di San Paolo Marcia Franca, che l'ha ringraziata per aver salvato i passanti. "Ho solo pensato a difendere le mamme, i bambini, la mia vita e quella di mia figlia", ha spiegato Katia ai media brasiliani.

Altre Notizie