Bambino contrae la peste bubbonica, primo caso dopo 20 anni

Torna la peste bubbonica: «Bambino contagiato, primo caso dopo 27 anni»

Bambino contrae la peste bubbonica, primo caso dopo 20 anni

In questa forma, sempre secondo l'OMS, la peste bubbonica "può essere fatale" se non diagnosticata e trattata tempestivamente. Ecco, ora siamo nel 2018 eppure sembra che la peste sia tornata.

Invece, stando a quanto riportato da Dagospia, un ragazzino avrebbe contratto la malattia: si tratta del primo caso dopo 20 anni.

Christine Myron, la portavoce del Dipartimento Sanitario del Distretto Centrale, ha dichiarato che il ragazzo sta molto meglio, che si sta curando con degli antibiotici e che è tornato a casa.

Ad ammalarsi è stato un bambino dell'Idaho, negli Stati Uniti.

Quello che però, al momento, non si è capito è dove possa aver contratto la malattia. La forma più violenta è senza dubbio quella polmonare. Il sospetto è che possa essere accaduto durante un viaggio con la famiglia in Oregon, anche se prende corpo l'ipotesi che il bimbo possa aver contratto la peste bubbonica nella contea di Elmore, dove è stata effettivamente individuata in alcuni scoiattoli.

Perché si chiama "bubbonica"?

"Le persone possono ridurre il loro rischio trattando i loro animali domestici per le pulci ed evitando il contatto con la fauna selvatica", ha detto Correll.

Altre Notizie