Diritti tv: Sky e Perform in corsa

Diritti tv Serie A: Mediapro si sfila, offerte da Sky, Mediaset e Perform

Diritti tv: Mediapro s'è defilata, niente offerte! Sky nuovamente in pole position: le ultime

La partita sull'assegnazione dei diritti tv della Serie A per il prossimo triennio si è chiusa: ad aggiudicarseli sono stati Sky e Perform, che dunque trasmetteranno le partite del massimo campionato italiano da agosto 2018 al 2021. Le trattative saranno gestite dal presidente della Lega Serie A, Gaetano Miccichè, assieme ai presidenti di alcuni club.

Miccichè si spende anche in difesa del calcio in chiaro: "Fondamentale è che ripartirà '90° minuto', siamo riusciti a ottenere maggiore elasticità dei soggetti aggiudicatari".

" Ci sono trattative in corso tra Sky e Perform per la ritrasmissione". Le offerte presentate sono 3: Sky, Mediaset e Perform.

Giorno decisivo per l'assegnazione dei diritti TV per il triennio 2018-2021. E' stato raggiunta un'intesa superiore ai 973 milioni di euro, circa il 20% in più rispetto all'ultima offerta avuta a gennaio. Mediaset, secondo fonti citate dall'agenzia di stampa Ansa, si sarebbe sfilata dalle trattative avviate dalla Lega per ottenere i rilanci dagli operatori. È infatti scaduto questa mattina il termine per la presentazione delle offerte, a cui poi farà seguito l'apertura delle buste. Stamattina sono arrivate in via Rosellini le offerte di Sky, Perform e Mediaset. La fase di rilancio è su tutti i tre pacchetti. Se il prezzo minimo complessivo di 1,1 miliardi di euro a stagione verrà raggiunto, i diritti tv verranno assegnati immediatamente.

Altre Notizie