L’astronauta Luca Parmitano sarà comandante della Iss

Luca Parmitano dorme nel suo alloggio sulla ISS. Fonte NASA

Luca Parmitano dorme nel suo alloggio sulla ISS. Fonte NASA

Accadrà nella seconda parte della sua seconda lunga missione prevista per il 2019.Lo annuncia l'Esa, l'Agenzia spaziale europea.

"Non provo orgoglio per questo ruolo che mi è stato assegnato - ha osservato l'astronauta, che questa mattina è arrivato in Italia - perché il mio desiderio più grande è dare tutto me stesso al mio equipaggio".

"Essere il comandante delle persone più abili e preparate su questo pianeta e non solo può quasi incutere timore", ha proseguito. Mi vedo come un facilitatore.

"Sarò responsabile per la sicurezza dell'equipaggio e della stazione e per il successo generale della missione".

Il terzetto farà parte della Spedizione 60/61 sulla Stazione Spaziale. L'astronauta dell'ESA Alexander Gerst è pronto ad assumere la carica di comandante della Stazione Spaziale durante la seconda metà della sua missione Horizons quest'anno. Il 42enne di Paternò sarà anche il primo italiano scelto al comando di una missione nella storia dell'Iss, ed è la seconda volta in cui Paternò fa registrare un primato: nel 2013, infatti, divenne l'unico italiano ad aver effettuato una "passeggiata spaziale", rendendo l'Italia il decimo Paese a compiere questo importante passo.

"Sono orgoglioso dell'eccellente lavoro fatto dagli astronauti e dai loro istruttori che si assumono la responsabilità dell'avamposto dell'umanità nello spazio".

Luca Parmitano, siciliano di 41 anni, è uno degli astronauti italiani ad essere stato sulla Stazione Spaziale Internazionale. Consegnato nel maggio 2006 al Kennedy Space Center è stato lanciato da Cape Canaveral, in Florida, nella stiva di carico dello Space Shuttle Atlantis il 7 febbraio 2008 con il volo STS-122. In 10 anni al suo interno sono stati condotti oltre 200 esperimenti."Columbus" ospita il maggior numero di discipline possibili in un piccolo spazio, dall'astrobiologia alla scienza solare passando per la metallurgia e la psicologia. Nel 2000 invece si è diplomato all'Accademia Aeronautica Italiana di Pozzuoli, per poi portare a termine l'addestramento base nel 2001 con la U.S. Air Force alla Euro-Nato Joint Jet Pilot Training presso la Sheppard Air Force Base in Texas, negli Stati Uniti. Sposato, 2 figlie, nel 2017 gli è stato dedicato l'asteroide 37627 Lucaparmitano.

Altre Notizie