Lavoro, Di Maio: "No a delocalizzazioni per chi ha preso fondi statali"

Di Maio

Di Maio"Dobbiamo fermare le aziende che delocalizzano Oggi alle 17:01- ultimo aggiornament

"La delocalizzazione per chi ha preso fondi dallo stato non deve essere permessa". Servono scelte chiare. Non si può più dire ora una cosa ora l'altra" dice Boccia che rilancia le priorità della categoria: "risorse, riduzione del cuneo fiscale, inclusione dei giovani nel lavoro.

A proposito di Minniti, il leader pentastellato ha detto che l'ex ministro dell'Interno ha ricevuto sì apprezzamenti durante il suo mandato al Viminale ma era comunque inserito in una "compagine politica che non ha saputo gestire il fenomeno migratorio". "La fine del business dell'immigrazione è nei nostri venti punti". E ' questo che ha creato il business dell'immigrazione, e che fa dire a certi gestori di cooperative che l'immigrazione rende più della droga (ve lo ricordate Buzzi, dell'inchiesta Mafia Capitale?). "Basta con la campagna elettorale, è ora di governare". Lo scrive il vice premier Luigi Di Maio su Facebook, commentando il caso della nave Aquarius, che nelle prossime ore dovrebbe attraccare nel porto di Valencia, dopo il via libera del primo ministro spagnolo Pedro Sanchez. Ma "non è facile dire basta al business dell'immigrazione, perché si rischia subito di essere bollati come razzisti, xenofobi e altri insulti simili". Ero stato a Ventimiglia, a vedere coi miei occhi cosa succede alla frontiera tra Italia e Francia, dove ogni giorno le autorità francesi ci rimandano indietro migranti che vorrebbero magari ricongiungersi ai loro famigliari in Francia. "Un anno fa sono poi andato a Bruxelles, per parlare con il Direttore del Programma Frontex", con cui si gestiva l' emergenza immigrazione. Ora è chiaro che tutto questo deve cambiare, nell'interesse di tutti.

Altre Notizie