Migranti, Salvini: "Non facciamo più gli zerbini d'Europa"

L'abitazione demolita

L'abitazione demolita

Probabilmente avrò l'onore di incontrarlo questa settimana, è motivo di gioia": "lo ha detto il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, leader della Lega, a TeleLombardia. Poi prosegue: 'Prima ci usavano, neppure c'era bisogno di parlarci, con l'Italia, ci davano per scontati.

Il leghista ha poi detto di essere "sicuro che, con il presidente francese Macron, che ha un cuore così grande, dopo la Spagna toccherà alla Francia e poi magari al Portogallo e a Malta" accogliere i migranti. "A tutti sono stati forniti giubbotti salvagente", ha sottolineato la ong tedesca. "Pazzesco...", ha aggiunto il ministro dell'Interno. "L'obiettivo è che entri in Italia chi ne ha diritto". "Semplicemente, stiamo conquistando un ruolo centrale che negli ultimi anni non abbiamo mai avuto..."

Salvini: “Dopo Maroni il caos sulla questione rom in Italia”

"Si apre una stagione nuova - assicura Salvini -". E nessuno lo dice con più soddisfazione di me che sono stato europarlamentare per nove anni con la sensazione nettissima che l'Italia non fosse ascoltata. Sul tema dell'immigrazione la Germania dimostra di comprendere il nostro punto di vista. Pazzesco.'. Salvini risponde anche sul Ceta, l'accordo di liberalizzazione del commercio con il Canada, un fronte aperto dal ministro dell'Agricoltura, Gian Marco Centinaio: 'Il Ceta, tanto per cominciare, legittima l'italian sounding, la contraffazione dei prodotti italiani. "E apre il mercato al grano canadese, sulla cui qualità è legittimo qualche dubbio".

Altre Notizie