Tesla Roadster SpaceX Package, 10 razzi al posto dei sedili posteriori

Tesla Roadster SpaceX Package, 10 razzi al posto dei sedili posteriori

Tesla Roadster, fra gli optional anche dei 'propulsori di razzi': ecco come funzioneranno

Dopo aver svelato la possibilità di aggiornare la nuova Roadster con questo pacchetto, ora arrivano conferme e dettagli.

"Lo SpaceX Package della nuova Tesla Roadster includerà 10 piccoli razzi alloggiati all'interno dell'auto. Questi motori miglioreranno drasticamente l'accelerazione, la velocità massima, la frenata e le capacità in curva", ha scritto Musk su Twitter. Come al solito attraverso le sue conversazioni sui social con i "followers".

Anche Tesla è alle prese con la dura realtà del profitto: con la produzione di Model 3 ormai sulla via della stabilizzazione (ci si aspettano 5.000 vetture prodotte ogni settimana entro la fine di giugno) pare che il marchio di Palo Alto stia valutando il taglio di alcune migliaia di posti di lavoro al fine di ridurre i costi senza mettere a rischio la produzione della berlina elettrica. Non si tratta di veri e propri razzi, ma di bombole ad aria compressa ad altissima pressione, orientabili per incrementare la spinta del veicolo e rifornite costantemente da pompe alimentate dal sistema elettrico dell'automobile.

Inoltre, l'accessorio sarà un optional assai costoso: il nome "SpaceX" fa presupporre che nella sua realizzazione sia coinvolta anche la compagnia omonima, fondata da Musk, operante nel settore aerospaziale. I cosiddetti COPV: composite overwrapped pressure vessel. O meglio dei "Kids Seats". "La nuova Tesla Roadster supererà tutte le auto sportive a combustibile da tutti i punti di vista", scrive. Con i due sedili posteriori che avrebbero potuto accogliere uomini non di grossa taglia o bambini.

Una caratteristica tecnica che, nella mente di Musk, dovrebbe rendere "la prossima generazione di Tesla Roadster qualcosa di fuori dal mondo".

Il taglio ha invece come obiettivo quello di velocizzare e facilitare la strada verso la redditività di Tesla, che non ha mai registrato un utile nella sua storia. "E probabilmente non ce ne sarà mai un'altra", dice con i soliti toni entusiastici Musk.

Altre Notizie