Bruxelles, Trump minaccia l'uscita dalla Nato. Lo riferiscono fonti tedesche

ANSA  EPA									+CLICCA PER INGRANDIRE

ANSA EPA +CLICCA PER INGRANDIRE

Non funziona! (...) La Germania è totalmente controllata dalla Russia a causa della sua dipendenza dal gas naturale russo. Però ha firmato il comunicato conclusivo della giornata, evitando almeno per ora di ripetere lo strappo provocato al G7 in Canada. "Trump ha riaffermato il suo impegno nella Nato e penso che sia una buona cosa", ha proseguito. Poi però ha preso di mira Berlino e la cancelliera Merkel, non solo perché non paga abbastanza, ma per i rapporti di Berlino con Mosca. Il gasdotto Nord Stream dovrebbe essere raddoppiato, con un progetto molto contestato, il Nord Stream 2, che dovrebbe collegare l'area di Ust-Luga, non lontano da San Pietroburgo, con Greifswald, passando per il Mar Baltico e affiancando il gasdotto esistente. "Un ex cancelliere - ha detto - guida questo progetto", riferendosi all'ex leader della Spd Schroeder.

"Ci sono disaccordi e mi aspetto discussioni franche al summit, ma la Nato resta la pietra angolare della sicurezza transatlantica nonostante questi disaccordi", ha cercato di minimizzare Stoltenberg.

La questione è tornata durante il bilaterale con Merkel, che si è difesa dall'accusa di essere troppo vicina alla Russia ricordando la sua provenienza dall'ex Germania Est.

Un altro vertice internazionale ad alta tensione, o piuttosto sotto scacco delle raffiche di tweet di Trump che, ancora prima di decollare per una Bruxelles blindatissima, ha già dato sfogo ai suoi umori attaccando gli alleati europei con un nuovo affondo sulle spese militari.

Questa "foto di famiglia" dei membri della Nato che appaiono molto poco a loro agio e guardano in diverse direzioni sembra catturare perfettamente le significative differenze di opinione e conflitti che oscurano il vertice.

Trump: "Uscire da Nato?". Il presidente degli Stati Uniti al vertice Nato a Bruxelles ha voluto stupire tutti, chiedendo che si passi a destinare ogni anno il 4%, in luogo dell'attuale 2%, del Pil per la Difesa all'Alleanza Atlantica. Stoltenberg però ha frenato, dicendo che "al momento siamo concentrati sull'obiettivo originale del 2%".

Altre Notizie