Grave tamponamento in A4, Marco Paolini indagato

Schianto sull'A4 indagato Paolini

Marco Paolini

Dopo i primi accertamenti, Marco Paolini è stato iscritto al registro degli indagati con l'ipotesi di lesioni gravissime.

Paolini, rimasto illeso ma sotto choc, aveva assistito impietrito ai soccorsi portati dai medici del Suem.

Paolini al volante della sua auto, ha tamponato la Cinquecento su cui viaggiavano le due amiche.

Alessandra Lighezzolo, questo il nome della vittima, è morta all'ospedale scaligero di Borgo Trento, dove era ricoverata da giorni.

Paolini ha tamponato una Fiat 500 che si è ribaltata e due donne, di 52 e 51 anni, sono rimaste ferite. Nello schianto, la Cinquecento è letteralmente "volata" sopra la barriera che delimita le due carreggiate, finendo sulla corsia opposta della Tangenziale. L'attore è indagato per lesioni gravissime. Le due erano state nel Veronese a ritirare merce per il negozio di Alessandra. L'attore bellunese, celebre per le sue 'orazioni civili' in teatro, come 'Vajont', e il vasto impegno nelle produzioni culturali, pur sconvolto ha dato immediatamente piena collaborazione agli investigatori: si è sottoposto all'alcoltest, risultato negativo, ai prelievi biologici, ha consegnato lo smartphone per i controlli di rito (non era al telefono in quel momento) ed ha ammesso le proprie responsabilità.

La violenza dell'urto ha fatto cappottare più volte l'utilitaria, finita a ruote all'insù nella tangenziale di Verona che corre a fianco della A4. L'attore ha annullato tutte le serate teatrali in programma. Dopo l'interrogatorio in caserma, Paolini è stato raggiunto dai familiari e riaccompagnato a casa, nel veneziano.

Altre Notizie