MotoGp Germania, Dovizioso: "Abbiamo fatto degli errori quest'anno"

MotoGP, Marquez: “Vittoria di Assen importante per il mondiale, ora vogliamo continuare”

MotoGp: Germania, Marquez fiducioso

"Io credo che quest'anno abbiamo una moto un pochettino migliore dell'anno scorso, ma non sono ancora soddisfatto al 100% di come gestiamo le gomme ed è un qualcosa su cui dobbiamo lavorare, anche se sto parlando di piccoli dettagli". La riconferma del circuito in calendario è un dubbio e si starebbe già pensando di trasferirsi al Nurburgring.

"Se è l'ultima, mi toccherà vincere!"

DOVIZIOSO: SARANNO FONDAMENTALI LE GOMME - Più cauto è Andrea Dovizioso che al Sachsenring per due volte è salito sul podio in MotoGp: nel 2012 e nel 2016, quando giunse 3°.

Proprio per questo motivo il Dovi riserva un'attenzione particolare agli pneumatici.

"Pedrosa è uno dei piloti più importanti, ha dedicato tutta la sua vita a questo sport, voglio ringraziarlo davvero, è un eroe per tutti i ragazzini che si avvicinano a questo sport, è sempre difficile capire le motivazioni di un ritiro, ma alla fine ci arriveremo tutti". Non so se riusciremo a ripetere una gara come quella al Sachsenring, ma proveremo a fare di tutto per essere davanti con i migliori piloti. Scivolate per Rabat, Bautista e Rins, mentre è tornato in pista Franco Morbidelli, che ha recuperato dall'infortunio alla mano sinistra che lo ha escluso dal Gp di Assen. "Poi è chiaro che bisognerà vedere dove andremo, perché non è mai detto che non si possa finire in una situazione peggiore" ha detto il forlivese. Anche se sassone, non è una delle piste che meglio si addice alla Ducati del Team: un tracciato corto, stretto e molto spezzato, adatto ai rivali della Honda più che alle Ducati. "Ora si apre un capitolo nuovo della mia vita".

Altre Notizie