Trionfo Ferrari a Silverstone: Vettel davanti a Hamilton, poi Raikkonen

Silverstone Libere 3 Hamilton di un soffio su Kimi spaventoso crash per Hartley

Formula 1. Gran Premio d’Inghilterra decima prova del mondiale 2018

Ora andiamo avanti. E' stato un incidente di gara e niente di più.

L'uscita di pista di Marcus Ericsson al giro 31 ha risollevato la gara di Lewis Hamilton perché ha consentito al campione del mondo di rimanere in pista ed effettuare una sosta in meno degli avversari.

Quella vista in Gran Bretagna è una Ferrari aggressiva, anche nel sorpasso di Vettel su Bottas, uno di quei gesti che a guardarli su un televisore grande sembrano quasi magici.

Dietro l'inglese e le due Ferrari, quarta posizione per Valtteri Bottas che fa il suo compitino mettendosi dietro le due arrembanti Red Bull con Max Verstappen, reduce dalla vittoria in Austria, davanti a Daniel Ricciardo. Completano la top ten Esteban Ocon su Force India, Fernando Alonso su McLaren, Kevin Magnussen su Haas e Pierre Gasly su Toro Rosso. Hamilton chiude la prova di casa al secondo posto, con una gradissima rimonta dopo un contatto al via con Raikkonen che lo aveva fatto precipitare in ultima posizione. Torna la safety, la corsa pare messa in frigo, Bottas al comando, Vettel insegue, quindi Hamilton e Raikkonen. È una pista che ha ereditato le sue caratteristiche principali dalla conformazione originale del tracciato, e cioè tre piste di atterraggio dell'aeronautica militare del Regno Unito disposte a triangolo e collegate fra di loro con delle curve temporanee. "Ma siamo molto vicini". Non è stata la gara ideale per me. Sono fatti che accadono durante le gare. Peccato per Charles Leclerc, costretto al ritiro dopo un weekend ancora molto convincente. "Bottas? L'ho sorpreso. Ho spinto come un pazzo". Mi è piaciuta questa gara e sono felice per me e il team. Hamilton intanto comincia la sua scalata verso la zona punti. Partenza schoc per Lewis Hamilton, partito malissimo mandato poi in testa coda da Raikkonen dopo un contatto punito con 10 secondi di penalità ai danni del finlandese. Sebastian ha guidato come un leone. A Raikkonen è stata comminata una penalità di dieci secondi, il doppio rispetto a quanto deciso dai commissari per Vettel in Francia.

"Se veramente ha detto una cosa del genere, dovrebbe vergognarsi". Qualcuno dice: "Siamo in Inghilterra". Qui la casa di Stoccarda vince dal 2013, anno in cui si impose Rosberg, mentre nelle quattro occasioni seguenti è sempre stato Hamilton a transitare per primo sotto la bandiera a scacchi.

Altre Notizie