Spalletti: "Con Modric saremmo fortissimi, ma non credo arriverà all'Inter"

Modric o niente: senza di lui il mercato dell’Inter si fermerà a Keita – Sky

Atletico Madrid-Inter, Spalletti: "Modric? Difficile, non credo verrà. Ma con lui saremmo fortissimi"

Il gol di Lautaro?

Luciano Spalletti, allenatore dell'Inter.

"Si va sempre a cascare lì, su chi fa il gesto che crea l'opinione pubblica e che piace a tutti". C'è stata questa giocata, ma ci sono stati anche molti palloni persi.

LA PRESTAZIONE - "Per tratti del primo tempo abbiamo gestito la partita, nel secondo tempo hanno messo un paio di calciatori di quelli forti che sanno benissimo in un decimo di secondo cosa fare, perché sono le qualità che ci vogliono per giocare tra le linee. Noi - aggiunge - dobbiamo lavorare sulla continuità, sulla completezza, sull'insistenza: quando si alza il ritmo c'è qualcuno che abbassa il suo livello di rendimento e questo non può esistere". Sono soddisfatto sempre, per me ogni allenamento diventa competitivo. Nel secondo tempo siamo calati molto, loro sono fortissimi e tutti sanno la mentalità che sa dare Simeone, ma noi dobbiamo dare qualcosa di più. Non cambia niente, quando mi avvicino al cancello della Pinetina è sempre la stessa musica, dare il massimo e portare a casa il risultato.

Inevitabile, infine, parlare del sogno di mercato che risponde al nome di Luka Modric: "Non lo so, se ne occupa il direttore, è lui che gestisce i rapporti con le altre squadre". "Sì, si vince lo Scudetto e si va in finale Champions". Per quanto riguarda il centrocampo l'unico obiettivo dell'Inter è Modric e se non arriverà allora i nerazzurri rimarranno così, vista anche la possibilità di schierare in mediana sia Kwadwo Asamoah che Radja Nainggolan oltre a Marcelo Brozovic, Roberto Gagliardini, Borja Valero, Matias Vecino e volendo anche Xian Emmers. Penso sia difficile portare a casa giocatori come lui - conclude - anche se la società è stata presente e forte nel creare un corretto interesse nei suoi confronti.

Altre Notizie