Draghi: "Le parole del governo italiano hanno fatto danni"

Governo Conte, Draghi: “Negli ultimi due mesi le parole hanno creato danni a famiglie e imprese

"Incertezze dovute al crescente protezionismo" (Draghi)

Lo ha detto il presidente della Bce Mario Draghi in risposta a una domanda sui timori in Italia che la fine del QE equivalga a lasciare il paese a se stesso. L'Eurotower ha inoltre confermato lo stop al Quantitative easing, indicando in dicembre l' ultimo mese di acquisti di titoli di Stato, a patto che i dati confermino le prospettive per l'inflazione (che si dovrebbe attestare intorno all'1,7% fino al 2020). La Bce ha anche mantenuto allo 0,25 per cento il tasso sulle operazioni marginali e al meno 0,40 per cento il tasso sui depositi custoditi per cento delle banche commerciali. Al termine della riunione di politica monetaria, il presidente della Bce Mario Draghi attacca il governo Lega-M5S: "Finora le parole hanno creato solo danni, aspettiamo di vedere la legge di Bilancio" (La Stampa). Il Qe, che peraltro è al tramonto, è servito per combattere la deflazione, "il mandato della Bce non è assicurare che i deficit dei governi siano finanziati in qualsiasi condizione". Ed è deciso ad affossare l'Italia. Da lì in poi, quello di Moscovici è un crescendo: nell'Eurozona "c'è un problema che è l'Italia", che deve darsi "un bilancio credibile". Lo scorso maggio sono scattate le vendite dopo le sortite di esponenti giallo-verdi che hanno fatto immaginare una possibile uscita dell'euro del nostro paese, soprattutto quando si ventilava l'ipotesi di un ministero dell'Economia guidato dall'euroscettico Paolo Savona. "La storia, come diceva Raymond Aron, è tragica, bisogna evitare che sprofondi nelle sue ore più buie", ha continuato il responsabile Ue, sottolineando tuttavia che, almeno nelle prossime europee, i populisti non conquisteranno la schiacciante maggioranza dell'Assemblea Ue, ma otterranno comunque una "forte progressione". "Non abbiamo ancora visto alcun contagio", ha aggiunto Draghi.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Moscovici, relativamente all'attuale situazione europea, ha detto: "Non c'è Hilter, ma in questo momento in Europa c'è un clima che assomiglia parecchio agli anni Trenta".

Molteplici richiami all'Italia dalle massime autorità economiche dell'Unione europea sullo spinoso nodo della manovra. "A questi signori una lezione non verrà dal governo, perché noi incassiamo e li compatiamo anche un po', una lezione arriverà dai cittadini italiani".

Altre Notizie