Filippine, tifone declassato a uragano 4

Il potente tifone Mangkhut sta arrivando nelle Filippine

Super tifone Mangkut a ridosso di Luzon, nelle Filippine. Impatto imminente

Mangkhut ha raggiunto le coste asiatica nelle scorse ore provocando almeno 12 morti e migliaia di sfollati che vivono sull'isola di Luzon. Gli esperti paragonano la sua forza a quella di un uragano di categoria 5.

I bambini sono i più vulnerabili in ogni situazione di emergenza.

"Non vedevamo un tifone così potente colpire le Filippine da tempo".

Dopo le Filippine Mangkhut continuerà a spostarsi verso ovest e raggiungerà domenica la Cina meridionale come tifone di categoria 4, con venti oltre 210km/h e piogge torrenziali sulla zona a ovest di Hong Kong, fino a raggiungere anche il Vietnam settentrionale. L'area interessata ha relativamente poche città costiere vulnerabili alle alluvioni e il Guangdong, la provincia più popolosa della Cina, ha una vasta esperienza con i tifoni ed è preparata ad affrontare queste emergenze. Il tifone Mangkhut però presenta "una minaccia più seria alla vita" a causa della sua potenza. Il presidente delle Filippine, Rodrigo Duterte, riunirà infatti oggi il Consiglio nazionale per cercare di ridurre al minimo i rischi e gestire al meglio la probabile catastrofe. Il disastro lasciò oltre 7.350 morti o dispersi e privato della casa oltre 4 milioni di persone. C'è preoccupazione per le comunità che stanno ancora facendo i conti con le conseguenze delle piogge monsoniche di luglio e agosto, riferiscono alcuni portavoce dalle Filippine.

Altre Notizie