Lazio, Inzaghi: "Comincia un ciclo durissimo, ma stiamo bene"

Empoli, Andreazzoli:

Lazio, Inzaghi: "A Empoli sfida insidiosa, Immobile e Milinkovic devono fare la differenza''

Un po' perché la Lazio ha avuto un inizio non esaltante (due sconfitte nelle prime due e poi la vittoria di misura sul Frosinone), un po' perché da domani a Empoli comincia un ciclo terribile di sette partite in venti giorni (cinque di campionato e due di Europa League) che indirizzerà l'intera annata biancoceleste. La sosta è stata utile secondo il tecnico: "Abbiamo lavorato molto bene, lo hanno fatto in particolare quelli che sono rimasti a Formello. Voglio vedere una Lazio umile che deve avere un buon approccio, è una partita molto delicata". Abbiamo lavorato tutti insieme a partire da mercoledì.

INZAGHI: "EMPOLI TRASFERTA INSIDIOSA, SERVE UMILTÀ" - Già, l'Empoli di Andreazzoli è il vincitore dell'ultimo campionato di Serie B, dominato attraverso il bel gioco in velocità: "Penso che lo sappiano anche i ragazzi".

La Lazio ha vinto le ultime tre trasferte contro squadre neopromosse in Serie A, segnando almeno tre reti ad incontro (13 gol in totale).

Brillantezza. "A livello fisico stiamo bene e lo dicono i dati".

EMPOLI - "Lo sanno anche i ragazzi che è un avversario temibile".

Infermeria. "Berisha ha ricominciato a lavorare".

"SU BERISHA STIAMO PROCEDENDO CON CAUTELA" - Il prossimo si chiama Empoli, dove la squadra sarà supportata da oltre 3000 tifosi: "In questi due anni a mezzo siamo sempre stati accompagnati dalla nostra gente. Per Lukaku ci vorrà ancora un po' di tempo, anche se sta migliorando". Domani si faranno sentire. Dovrò essere bravo a interpretare le scelte nel modo migliore. Ha lavorato bene, si è integrato bene e ci aiuterà. Ci hanno spinto col Frosinone nonostante lo 0-0 del primo tempo. "Domani saranno in tanti, e siamo contenti perché saranno al nostro fianco". Tante partite ravvicinate, ma non ci fasciamo la testa.

Altre Notizie