Lite furibonda sui migranti, il ministro lussemburghese insulta Salvini

Migranti, scintille fra Salvini e il ministro degli Esteri del Lussemburgo

Braccio di ferro a Vienna sui migranti. Salvini litiga con il ministro del Lussemburgo

"Siamo alle comiche" esclama Salvini su Twitter informando i suoi followers di quanto sta succedendo, "la polizia di Ventimiglia sta cercando decine di profughi scomparsi perché possano denunciare il ministro dell'interno per sequestro di persona". Matteo Salvini stava enunciando le sue "ricette" sugli immigrati e l'invecchiamento della popolazione, spiegando che l'Italia non ha "l'esigenza di avere nuovi schiavi per soppiantare i figli che non facciamo più". "Non so se in Lussemburgo ci sono queste esigenze, noi in Italia aiutiamo i nostri figli ad avere altri figli". Il discorso del leghista è stato chiaro: "Io penso di essere al governo e pagato dai miei cittadini per aiutare i giovani per tornarli a fargli fare figli. Ma in Lussemburgo, paradiso fiscale che non può dare lezioni all'Italia, non hanno nessuno di più normale che faccia il Ministro???". A quel punto, tolti qualche secondo di differita per via della traduzione, si sente Asselborn borbottare al microfono "Ale ale alè", facendo il verso a Salvini: "bla, bla, bla..."

Il ministro dell'interno italiano è stato smentito anche dalla portavoce del ministro dell'interno Horst Seehofer, Eleonore Petreman che ha ribadito che per la Germania l'accordo sui migranti con l'Italia è preso ed è chiuso mentre Salvini ieri aveva dichiarato che l'accordo ancora non c'era. Però l'episodio del ministro "gallico" e con ciò intendo di cultura (?) francofona è esemplificativo di come poi tutto il mondo sia paese. Per poi concludere con l'imprecazione "merde alors" (una sorta di "diamine"). "In Lussemburgo abbiamo accolto decine di migliaia di italiani - ha detto -, italiani venuti come migranti, che hanno lavorato in Lussemburgo per sfamare i propri figli". I collaboratori del vice premier italiano, dice a Spiegel.de, "si piazzano nelle sale in posizioni strategiche e riprendono sistematicamente tutto quello che dice Salvini".

Altre Notizie