Candy, un altro grande marchio italiano passa alla cinese Haier

Candy, i cinesi di Qindao Haier comprano per 475 milioni di euro il gruppo italiano che produce…

Candy passa ai cinesi per 475 milioni Fumagalli vende a Qindao Haier

Haier trasferirà il suo quartier generale europeo unendosi anche con gli altri marchi della Candy quali Hoover e la francese Rosières. Al gruppo quotato sul listino di Shanghai andrà il 100% dello storico marchio di proprietà della famiglia Fumagalli. Haier acquisirà il 100% dell'azienda controllata al 90% dai due fratelli Aldo e Beppe Fumagalli.

"Abbiamo visto nelle scorse settimane i cinesi di Haier in azienda, e abbiamo chiesto spiegazioni - ha commentato il delegato Paolo Mancini - Ma la direzione aziendale ha negato che ci fossero, nel breve, intenzioni di vendere".

È l'ennesimo marchio italiano che vola all'estero.

Il gruppo cinese Qindao Hayer si è comprato, per 475 milioni di euro, gli elettrodomestici Candy. L'azienda ha un fatturato di 1,14 miliardi, in crescita del 10%.

"Apprendiamo dalle notizie dell'ultima ora battute dall'Ansa che il gruppo cinese Haier è in procinto di definire l'acquisizione della gloriosa e storica società italiana Candy, che dal 1945 ha la sede in Brugherio (MB)" dichiara il senatore Lega Emanuele Pellegrini, di Carnate. In una nota congiunta, diffusa successivamente, si spiega che il perfezionamento dell'operazione, soggetta al via libera delle autorità competenti nazionali e internazionali, è previsto all'inizio del 2019.

Unendo le forze con l'attuale management team di Candy, Haier punta a espandere la propria leadership nel settore degli elettrodomestici intelligenti in Europa nell'era dell'Internet of Things (IoT) e a fornire prodotti e servizi di alta qualità agli utenti europei e globali.

JP Morgan è stato advisor di Qingdao Haier, mentre Goldman Sachs ha assistito Candy, che è stata inoltre seguita da Malguzzi & Associati come advisor fiscale.

(Teleborsa) - Anche Candy passa in mani straniere. "Insieme soddisferemo meglio le crescenti richieste di prodotti più personalizzati e renderemo migliore e più semplice la vita delle persone".

Gli elettrodomestici Candy diventano cinesi.

Altre Notizie